|
napoli 2
22 settembre 2021, Aggiornato alle 21,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Logistica e porti, l'Italia regge nel 2020 / Analisi Confetra World Capital

I container in alcuni porti sono cresciuti, le rinfuse sono crollate e i rotabili si sono compressi. Il mercato immobiliare è andato bene ma è poco ramificato

(Ingrid Taylar/Flickr)

Il traffico container in Italia ha tenuto, in alcuni porti è addirittura cresciuto. Quello delle rinfuse è crollato mentre il volume dei rotabili si è compresso. Le crociere sono quasi ferme, con il suo indotto completamente ridimensionato. L'immobiliare logistico è andato bene, con ampi margini di miglioramento, sotto certi aspetti ancora acerbo. È la fotografia della portualità e della logistica italiana nell'anno peggiore per l'economia mondiale dal Dopoguerra, il 2021, realizzata dal centro studi Confetra in un Almanacco della Logistica 2021.

Container, rinfuse, rotabili, crociere
La pandemia ha creato diverse asimmetrie, coinvolgendo in modo diverso i segmenti della catena logistica. Prendendo un porto mediano, si osserva la tenuta o addirittura la crescita del traffico container, il crollo di quello rinfusiero (-14,2 per cento le liquide, -17,4 per cento le solide), la compressione di quello ro-ro (-7,2%) e l'azzeramento di quello crocieristico (-94,6%), che ha segnato soprattutto il fermo delle consegne business to business, tutta quella miriade di fornitori che girano intorno a una nave di questo tipo, che fino all'arrivo della pandemia trasportava migliaia di persone in un singolo viaggio. 

Discorso a parte per il commercio elettronico, rivitalizzato. Le consegne business to consumer sono esplose, a fronte però del sacrificio dei servizi: +31 per cento nella vendita dei prodotti ma -47 per cento dei servizi. In altre parole, a crescere è il settore della corrieristica, meno quello delle spedizioni.

Il traffico su gomma ha sostanzialmente retto, almeno sul fronte commerciale complessivo. Le arterie autostradali dove si concentrano i maggiori flussi di veicoli pesanti sono l'autostrada A1 (Autostrada del Sole), l'A14 (Autostrada Adriatica) e l'A4 a Nord.

Il traffico del cargo aereo in Italia cresce solo nel Meridione, nelle città di Bari, Brindisi, Palermo e Alghero.

Immobiliare logistico
È un settore dinamico in Italia, non particolarmente ramificato, per questo dalle molteplici potenzialità, ma ancora indietro come mercato in sé rispetto ad altri paesi europei. Questa sezione è stata analizzata dal dipartimento di ricerca di World Capital. Emerge che nel 2020 lo stock immobiliare logistico conto terzi è aumentato del 5,1 per cento. Nella città di Milano si rileva la concentrazione maggiore, con uno stock che supera i 4,4 milioni di metri quadri. 

Spostandosi sui valori immobiliari di locazione, il trend conferma un settore ormai stabile che presenta canoni in leggero rialzo per gli immobili di nuova costruzione. Soffermandosi sui valori di locazione degli immobili nuovi, le performance migliori si registrano nel Centro-Nord, soprattutto nelle città prime di Firenze, prime rent italiana (72 €/mq/anno), Roma (65 €/mq/anno) e Prato (64 €/mq/anno), Genova (66 €/mq/anno) e Milano (60 €/mq/anno). Valori medi tendenzialmente più contenuti invece per tutta l'area Meridionale e per le Isole (media 47 €/mq/anno).

Facendo un confronto con i valori immobiliari registrati nel 2018 si assiste ad un generale incremento dei canoni di locazione, sia per gli immobili di nuova costruzione, sia per quelli usati. La variazione maggiore si registra nella città di Bari dove i valori di locazione per l'usato arrivano a + 12,5 per cento rispetto al 2018. Valori in leggera contrazione invece per la pizza di Olbia, che nella locazione dell'usato registra un -2,78 per cento.

Infine, confrontando il panorama italiano con il quadro estero emerge come la maggioranza dei paesi dell'Est e Ovest Europa registrano valori pressoché simili ad eccezione di Londra (188 €/Mq/Anno), Zurigo (146 €/Mq/Anno), Oslo (124 €/Mq/Anno) e Dublino (110 €/Mq/Anno). 

«L'obiettivo del nostro Almanacco della Logistica è quello di offrire la prima ed unica raccolta completa dell'intero settore: porti, aeroporti, interporti, cargo ferroviario, trasporto su gomma, movimentazioni di magazzino, aree interne, valichi alpini, eCommerce, distribuzione di ultimo miglio, import, export, spedizioni internazionali, immobiliare logistico. Al centro dunque ci sono i numeri, ma anche informazioni e riflessioni e trend di mercato», commenta Guido Nicolini, presidente di Confetra». «Il 2020 è stato un anno particolare, soprattutto per la logistica, chiamata a far emergere fin dai primi mesi il proprio spirito resiliente e il grande valore che ricopre all'interno dell'economia del nostro Paese», conclude Andrea Faini, CEO di World Capital.

-
credito immagine in alto