|
napoli 2
08 maggio 2021, Aggiornato alle 15,13
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Lo scafo di Seabourn Venture è arrivato a Genova

Allestimento finale per la prima expedition cruise del marchio di lusso Seabourn

Lo scafo di Seabourn Venture in partenza da Trieste

Passi avanti per la prima expedition cruise di Seabourn, operatore crocieristico di lusso. Lo scafo di Seabourn Venture, in costruzione da T. Mariotti, è stato trasferito da Trieste a Genova per l'allestimento finale.

La struttura - costruita fino al ponte nove con motori, generatori ed equipaggiamenti principali della sala macchine - è stata prima portata su chiatta di Cimolai, la Arcalupa, lo scorso 20 marzo dai cantieri Cimari di San Giorgio di Nogaro, nel basso friulano, al porto di Trieste per poi, una volta a galla, viaggiare per 1,200 miglia circumnavigando la penisola italiana verso Genova, dov'è arrivata ieri pomeriggio.

Seabourn Venture è lunga 172 metri, larga 24, con una stazza di 5,789 tonnellate e una capienza di 530 passeggeri.

«Questa fase sarà davvero emozionante da osservare ed è un importante passo in avanti nella consegna della nave», ha detto Josh Leibowitz, presidente di Seabourn. «Siamo molto entusiasti nel vedere finalmente uno scafo di tale bellezza con le sovrastrutture ormai visibili nelle loro linee», aggiunge Marco Ghiglione, amministratore delegato di T. Mariotti.

La stagione inaugurale di Seabourn Venture inizierà in Norvegia nell'inverno 2022. La seconda expedition gemella, ancora da nominare, attualmente in costruzione a San Giorgio di Nogaro, è attesa per la consegna alla fine del 2022. Entrambe godono degli standard PC6 Polar Class e a bordo hanno due sottomarini costruiti su misura, 24 Zodiac, kayak e un team di esperti di spedizioni.