|
adsp napoli 1
02 dicembre 2022, Aggiornato alle 17,37
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Personaggi

L'Italia ha il suo inviato speciale per la pirateria

La Farnesina ha scelto per questo incarico Gianni Ghisi, 62 anni, ex rappresentante permanente del Governo presso l'Onu e le organizzazioni internazionali 


E' Gianni Ghisi il nuovo Inviato Speciale per il contrasto alla pirateria marittima. Nominato dal ministro degli esteri Giulio Terzi, Ghisi da oggi ha il compito di coordinare l'azione italiana per la sicurezza delle rotte internazionali e la lotta al finanziamento delle attività piratesche. Deve curare, inoltre, la definizione di regole e gli accordi con altri Paesi per arginare il fenomeno degli attacchi in mare. In questa materia, lo Stato con in quale è più importante sviluppare accordi di collaborazione è naturalmente la Somalia. E il presidente del Governo transitorio del Paese del Corno d'Africa, Sheikh Sharif Ahmed, in questi giorni in Italia, ha ribadito la volontà di formare una forza militare navale di contrasto alla pirateria.
Il ministro plenipotenziario Gianni Ghisi, 62 anni, ha rivestito l'incarico – fino allo scorso mese di giugno – di rappresentante permanente dell'Italia presso le Nazioni Unite e le organizzazioni internazionali; tra i suoi precedenti incarichi quelli di consigliere diplomatico del ministro della Salute, di vice direttore generale perla Cooperazione allo Sviluppo e di console generale a Gerusalemme. Si è inoltre occupato di lotta al crimine organizzato e di nucleare.

Nella foto, il Corno d'Africa visto dal satellite