|
napoli 2
11 ottobre 2019, Aggiornato alle 13,49
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Eventi

L'intermodale adriatico, convegno Transpogood a Marghera

Il 27 settembre alla manifestazione che fa dialogare imprese italiane e croate verranno presentati i risultati del progetto europeo dedicato alle tecnologie dell'informazione

La Venezia Heritage Tower a Marghera

Istituzioni e aziende che operano nel settore del trasporto marittimo e intermodale si incontrano il 27 settembre a Marghera, alla Venezia Heritage Tower, per presentare e discutere il presente e il futuro del trasporto sostenibile nell'Adriatico. Relatori che rappresentano i principali attori del trasporto intermodale nell'area, grandi e piccoli. È un evento aperto al pubblico.

L'evento, che vedrà operatori provenienti soprattutto da Italia e Croazia, è organizzato dal Consorzio di Formazione Logistica Intermodale (CFLI) insieme ai partner del progetto "Transpogood", cofinanziato dal fondo FESR dell'UE attraverso il programma interregionale Italia-Croazia - farà luce sulle principali dinamiche, tendenze e soluzione dell'information technology per rendere il trasporto e la logistica multimodali più sostenibili ed efficienti, come indica l'agenda delle Nazioni unite per lo sviluppo sostenibile del 2030.

La prima parte dell'evento, "Trans-PORT-good: tra mare e terra, presente e futuro della logistica intermodale nell'Adriatico", sarà l'occasione per presentare i principali risultati del progetto TRANSPOGOOD, guidato dal cluster croato di trasporto intermodale KIP, con sede a Rijeka. Capitalizzando su molti anni di cooperazione territoriale, il progetto ha sviluppato una piattaforma online che supporta una migliore pianificazione della catena di approvvigionamento dei trasporti intermodali con un impatto positivo sui costi e sulla riduzione dell'impronta di carbonio.

Sono stati inoltre sviluppati percorsi formativi per la forza lavoro attuale e futura nel settore, in cui la simbiosi tra uomo e macchina caratterizzerà l'operatività. «Il capitale umano è una risorsa cruciale per poter utilizzare la tecnologia, innovare e prosperare nel settore», afferma Michele Gottardi, presidente di CFLI, «per questo motivo gli investimenti in formazione di alta qualità e basata sul lavoro hanno una grande importanza».

Il professore emerito di trasporti George Giannopoulos darà il là ai lavori con una relazione sulla rivoluzione creata dall'innovazione dei trasporti che è in atto nel settore, aprendo la discussione del forum TRANSPOGOOD. In questa parte dell'evento, aziende e istituzioni condivideranno diverse prospettive sui diversi fattori abilitanti dell'innovazione nel settore dei trasporti e della logistica e sugli sviluppi del settore marittimo nell'Adriatico.

La manifestazione è anche un'occasione importante per fare rete e scambiare conoscenza su altri progetti realizzati attraverso la cooperazione territoriale europea. In particolare, altri progetti di Interreg ADRION, Italia-Croazia e altre iniziative europee, mostrano come l'UE stia investendo nel futuro di trasporti e logistica.

Sergio Barbarino, presidente di ALICE, la piattaforma di innovazione dell'UE per la logistica, concluderà l'agenda della mattinata, mentre nel pomeriggio i partecipanti visiteranno il porto di Venezia mediante una visita di studio intermodale.