|
napoli 2
25 settembre 2020, Aggiornato alle 17,23
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Le crociere ripartono a Ferragosto

Consiglio dei ministri approva il "decreto agosto" e sblocca le compagnie. Msc Crociere salperà il 16 e 29 agosto coprendo Tirreno e Adriatico


Le crociere sono libere di salpare a partire da Ferragosto. Lo ha deciso il Consiglio dei ministri approvando ieri sera il "decreto agosto", un nuovo decreto economico da 25 miliardi – che nelle prossime settimane sarà messo a punto prima di trasformarsi in legge – che contiene numerosi provvedimenti tra licenzimenti, tasse, ristorazione, riapertura delle fiere e, appunto, ripartenza delle crociere.

Il decreto era l'ultimo via libera definitivo dopo il nulla osta del Comitato scientifico ai protocolli stilati dalle compagnie marittime e dalle autorità competenti. Contestualmente, Msc Crociere ha annunciato quando salperà: il 16 agosto da Genova con Msc Grandiosa e il 29 agosto da Bari con Msc Magnifica. Due navi schierate, una nel Tirreno e una nell'Adriatico, come già anticipato all'inizio della settimana. L'itinerario tirrenico toccherà in una settimana Genova, Civitavecchia, Napoli, Palermo, La Valletta e ritorno a Genova. Quello adriatico, sempre settimanale, Bari, Trieste, Corfù, Katakolon, Pireo e Bari. La particolarità di queste crociere è che avranno soste in porto molto lunghe, addirittura di 16 ore a Trieste, permettendo di allungare la durata delle escursioni che saranno obbligatorie per tutti, nel senso che tutti i passeggeri ne avranno almeno una inclusa nel biglietto che acquisteranno, permettendo così all'equipaggio di facilitare le operazioni di sanificazione.

Sia Msc Crociere che Costa Crociere – la quale non ha ancora ufficializzato il giorno della ripartenza – applicheranno protocolli sanitari molto rigidi che cercheranno, nello stesso tempo, di rendere questo tipo di vacanza sicuro ma anche una vacanza. Michael Thamm, presidente e amministratore delegato di Costa Group e Carnival Asia, ha spiegato che «la ripresa delle nostre operazioni è, in questa fase, una grande responsabilità» verso ospiti, equipaggio, autorità e comunità delle città in cui approdano le navi da crociera. «Nei prossimi giorni - spiega - lavoreremo a stretto contatto con le autorità nazionali, locali, i porti e i terminal, il Rina, e internamente, per la piena attuazione dei protocolli emessi dal governo italiano. A breve saremo quindi lieti di annunciare il programma completo dei nostri itinerari».

Gli armatori ringraziano. Pierfrancesco Vago, executive chairman di Msc Cruises, ringrazia governo, Capitanerie, Protezione civile e Sanità marittima, «per il prezioso e decisivo supporto prestato sia nella fase di emergenza, accogliendo le nostre navi e i nostri equipaggi, sia in questa della ripartenza con la definizione dei nuovi protocolli e la riapertura dei porti». «Grande gioia e sollievo» da parte di Mario Mattioli, presidente di Confitarma. «Inutile negare – continua - che pur sperando fortemente in una decisione in tal senso, fino all'ultimo non l'abbiamo data per scontata. È chiaro  che le crociere dovranno ripartire con l'adozione di tutte le dovute cautele e misure precauzionali per garantire la sicurezza di passeggeri ed equipaggi. Siamo lieti che sia stata data risposta positiva ad una delle priorità sostenute da Confitarma nella convinzione che il comparto crocieristico sia un tassello fondamentale del nostro turismo che contribuisce notevolmente all'economia del Paese».