|
napoli 2
22 settembre 2020, Aggiornato alle 11,35
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Le case cantoniere diventano alberghi e ristoranti. Il bando

Anas lancia la gara per mettere sul mercato i primi trenta edifici


La settimana scorsa è stato presentato il bando di gara per mettere sul mercato, in regime di concessione, le prime trenta case cantoniere sulla rete stradale Anas. Le case nate nel 1830, caratterizzate da quel colore rosso pompeiano che le ha rese celebri e riconoscibili nel tempo, diventeranno alberghi, ristoranti, bar e punti di informazione, restando un punto di riferimento importante a sostegno degli automobilisti.


I primi trenta edifici oggetto di riqualificazione si trovano in Valle d'Aosta, Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Puglia. La ristrutturazione dell'immobile sarà a carico di Anas mentre il concessionario avrà il compito di sviluppare le attività imprenditoriali in coerenza con le linee guida del bando, garantendo i servizi di base definiti: pernottamento, bar e ristoro, free Wi-Fi, postazioni di ricarica per i veicoli elettrici e info point di informazione turistica.


Il bando di gara è rivolto a start-up, singoli imprenditori, consorzi, aziende, associazioni, cooperative: ai fini dell'aggiudicazione conterà la capacità di sviluppare un progetto economicamente sostenibile e coerente con le finalità del modello proposto da Anas. I contraenti saranno individuati sulla base del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. Le concessioni dureranno 10 anni, trascorsi i quali si procederà ad un nuovo bando di gara.