|
adsp napoli 1
20 maggio 2022, Aggiornato alle 15,45
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

L'autoparco di Genova diventa più grande

Aggiunti seimila metri quadri sui 20 mila esistenti. In tutto, 178 stalli per gli autotrasportatori, a pochi passi dall'aeroporto

Marcella Cogorno, direttrice dei lavori per l'espansione dell'autoparco di Genova

Il nuovo espanso autoparco di Genova Sestri Ponente, che amplia gli spazi di sosta per l'autotrasporto, è stato presentato oggi in una conferenza stampa nella sede dell'autorità portuale, a Palazzo San Giorgio. È stata l'l'occasione per illustrare l'insieme dei progetti e misure su cui l'autorità di sistema portuale sta lavorando per migliorare l'accessibilità viaria alle aree portuali e sviluppare una logistica su gomma sostenibile e integrata con  le infrastrutture digitali di accesso ai gate e lo scambio di dati.

I lavori sono consistiti in un'espansione di 6 mila metri quadri, che si aggiungono ai 20 mila dell'autoparco, come spiega Marcella Cogorno, direttrice dei lavori. Si trova vicino l'aeroporto e le nuove aree sono state completate tra fine febbraio e l'inizio di marzo. Tutto il complesso ora conta 178 stalli, tutti ritracciati di fresco essendo cambiato l'assetto distributivo per migliorare la funzionalità del layout: due file parallele alla pista di atterraggio/decollo della pista aeroportuale separata da quattro corsie da quattro metri ciascuna e da relativi percorsi pedonali. Non mancano i sistemi di videosorveglianza. L'intero impianto di illuminazione è stato sostituito con proiettori a led, che garantiscono una migliore ed omogena illuminazione riducendo le zone d'ombra pur senza interferire con la pista aeroportuale limitrofa.

Tra gli elementi di valore, la qualità del manto e la pavimentazione che ha previsto una stabilizzazione a cemento in situ, ossia il terreno è stato una movimentato con appositi macchinari per una profondità di 30-35 cm, e consolidato con l'utilizzo di cemento Portland. Questa tecnologia consente l'incremento delle caratteristiche meccaniche del terreno; le prove su piastra hanno dato ottimi risultati che potrebbero consentire anche la sosta di automezzi carichi.

Infine, il progetto ha previsto la realizzazione di una linea di smaltimento per le acque meteoriche nell'ultimo tratto di strada di accesso all'autoparco per ridurre l'accumulo delle acque che potrebbero creare disagi ai veicoli. Inoltre è stata predisposta una vasca di raccolta di prima pioggia per il trattamento delle acque.

Alla conferenza stampa c'erano il sindaco di Genova, Marco Bucci, il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, il presidente del porto, Paolo Emilio Signorini, i rappresentanti dell'autotrasporto Giuseppe Tagnocchetti  (Trasportounito), Davide Falteri (FAI Liguria) Roberto Gennai (CNA Fita) ed Enrico Bossa (FAI Genova).