|
napoli 2
01 ottobre 2020, Aggiornato alle 18,41
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Eventi

L'agente marittimo è un Dodo? L'assemblea Fonasba

A Londra si è tenuta la riunione annuale della federazione delle associazioni dei broker marittimi


Il 19 ottobre Fulvio Carlini, presidente del Chartering & Documentary Committee di Fonasba, ha presieduto l'assemblea annuale della federazione delle associazioni nazionali degli agenti marittimi, svoltasi a Londra nelle "docklands". Al meeting hanno partecipato tutte le delegazioni presenti all'assemblea, in rappresentanza di circa 30 paesi, oltre all'intero comitato esecutivo di Fonasba. L'evento si è tenuto in coincidenza con la riunione annuale del board dell'Instititute of Chartered Shipbrokers e ha visto presenti anche numerosi broker e agenti del "Controlling Council" e del "Federation Council" dell'International Chamber of Shipping, oltre ad agenti marittimi della comunità londinese. 

La giornata è iniziata con la presentazione sui "freight futures" tenuta da Robin King del Baltic Exchange, cui sono seguiti due reports firmati dal presidente del documentary committee di Bimco, Francis Sarre, e da Andrew Jameson, a rappresentare Itic, uno dei più grossi assicuratori dello shipping, incentrati sulla figura dello shipbroker e dei suoi rapporti con gli armatori e i noleggiatori. Si è poi tenuto un panel sui mercati attuali e prospettive a sei/dodici mesi introdotto da una relazione di Enrico Paglia, responsabile Ufficio Studi di Banchero Costa, e si è completata con un panel che ha attirato molta attenzione: "Is the Shipbroker a Dodo, heading for Extintion?", sul futuro della professione, al quale hanno partecipato Jeremy Penn del Baltic Exchange, Marion Brice e Alan Marsh, brokers londinesi, Alberto Comitardi in rappresentanza di Itic. Il giorno dopo è stato presentato e approvato al Liner & Port Agency Committee il nuovo "Agency Appointment Agreement" al quale Fonasba e Bimco hanno lavorato insieme. La presentazione è stata tenuta da Simone Carlini, membro della commissione che ha preparato il documento finale.