|
napoli 2
17 gennaio 2021, Aggiornato alle 12,50
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

La stazione marittima di Napoli è la prima Covid-free

La società di gestione ottiene il Biosafety Trust Certification del Rina, che attesta le buone pratiche per minimizzare i rischi nei luoghi di aggregazione

La stazione marittima di Napoli

Terminal Napoli, la società che gestisce la stazione marittima di Napoli, è il primo terminal crocieristico in Italia a ottenere il Biosafety Trust Certification, un certificato, rilasciato dal Rina, molto importante per garantire gli standard sanitari richiesti oggigiorno, rilasciata negli ultimi mesi alle compagnie armatoriali. 

Nello specifico, certifica le procedure dei sistemi di gestione che valorizzano un insieme di buone pratiche per minimizzare i rischi di diffusione delle epidemie nei luoghi di aggregazione. «La stazione marittima di Napoli, così come tutto il comparto crocieristico, si è dimostrato un luogo dove protocolli e procedure offrono la massima sicurezza ai passeggeri delle navi da crociera,
nonché a tutti i visitatori e operatori», sottolinea in una nota la società di gestione.

Terminal Napoli è una società per azioni partecipata da Alilauro, Costa Crociere, Marinvest MSC Crociere, Royal Caribbean Cruise Line, e amministrata dall'amministratore delegato, Tomaso Cognolato.

Edificio del 1936 disegnato da Cesare Bazzani, è stato prima di tutto un luogo di partenza dei migranti durante e soprattutto dopo la Seconda guerra mondiale. Con l'esplosione del settore crocieristico, verso la fine degli anni Novanta, la stazione marittima è diventata un polo polifunzionale per passeggeri, congressisti e turisti. Il servizio più recente è un hotel a quattro stelle. Dispone di 7 moli di attracco, per un totale di 1,100 metri lineari e 12 metri di profondità.