|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

La Spezia traina i container di Eurokai/Contship

Oltre un milione di TEU in più movimentato nei primi nove mesi dell'anno. Il porto italiano è secondo a Tanger Med per tasso di crescita

(Frerk Meyer/Flickr)

I terminal di Eurokai nei primi nove mesi dell'anno hanno movimentato oltre un milione di TEU in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Lo rende noto il gruppo tedesco. A trainare il trend sono proprio i terminal container italiani, gestiti da Contship Italia.

I container – in TEU – movimentati tra Germania, Italia, Marocco, Cipro, Portogallo e Russia sono stati complessivamente 9,25 milioni, in crescita del 15,3 per cento (8,02 milioni di TEU nei primi nove mesi del 2020). Al La Spezia Container Terminal i volumi di movimentazione sono cresciuti del 26 per cento, su una media dei terminal tedeschi del 10,7 per cento. Solo il porto di Tanger Med cresce ad un tasso superiore.

«Nel corso dell'esercizio 2021 – spiega il gruppo Eurokai - il contesto di mercato è stato caratterizzato da forte crescita nella movimentazione, a causa del rimbalzo post lockdown, che ha portato a sovraccarichi nelle capacità di movimentazione a causa del mancato rispetto delle orari delle compagnie di trasporto container e dei ritardi prolungati delle navi. Inoltre, le catene logistiche mondiali sono state suscettibilmente compromesse da incidenti temporanei, come il blocco del Canale di Suez in primavera e la temporanea chiusura parziale dei singoli porti asiatici alla fine del primo semestre».

I poli Contship di La Spezia, Salerno e Ravenna hanno movimentato 1,33 milioni di TEU, crescendo del 13,4 per cento. Sono risultati in netto miglioramento rispetto all'anno precedente, anche qui segno che a crescere sono i volumi di movimentazione lo stoccaggio.

Per i dettagli sul traffico dei singoli porti del gruppo Eurokai, rimandiamo alla nota della società.

-
credito immagine in alto