|
adsp napoli 1
10 agosto 2022, Aggiornato alle 19,39
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Italia, Croazia e Slovenia: accordo tra i porti per la sostenibilità

Gli scali coinvolti sono quelli aderenti al Napa (Venezia e Chioggia, Trieste e Monfalcone, Ravenna, Capodistria e Fiume)


Una cooperazione trilaterale tra Italia, Croazia e Slovenia da rafforzare, soprattutto sul fronte della sostenibilità. Ne sono convinti i vertici dei porti aderenti all'associazione Napa - North Adriatic Ports Association (Venezia e Chioggia, Trieste e Monfalcone, Ravenna, Capodistria e Fiume) che hanno firmato nella città lagunare un accordo per stabilire un tavolo di cooperazione permanente allo scopo di confrontarsi appunto sulle sfide legate alla sostenibilità ambientale grazie all'utilizzo della tecnologia.

Tra gli obiettivi comuni ai tre Stati ci sono l'implementazione di misure e interventi per l'efficientamento energetico delle operazioni portuali, l'installazione di impianti per l'utilizzo di fonti energetiche alternative e per il monitoraggio del livello di rumore, della qualità dell'aria e dell'acqua in ambito portuale, nonché studi di pre-investimento per l'elettrificazione delle banchine. 

L'accordo guarda anche allo snellimento delle procedure portuali dell'ultimo miglio, dei tempi di entrata e uscita delle navi e l'applicazione di strumenti tecnologici integrati per migliorare la sicurezza delle operazioni di trasporto marittimo. Alla firma dell'intesa era presente anche il ministro delle Infrastrutture e Mobilità sostenibile, Enrico Giovannini, che ritiene importante questo accordo perché in linea con l'agenda 2030 dell'Onu. 
 

Tag: porti