|
Porto di Napoli
18 settembre 2018, Aggiornato alle 16,23
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Logistica

Interporto Campano approva il bilancio pensando alla ZES

L'Accordo di ristrutturazione con le banche, spiega la società, ha avuto significativi effetti economici sull'intera attività 2017 


L'Assemblea dei Soci di Interporto Campano S.p.a., che gestisce l'interporto di Nola, ha approvato il bilancio di esercizio chiuso al 31 dicembre 2017. "Ciò rappresenta un tassello fondamentale per la ripresa della società - si legge in una nota aziendale - dopo gli anni di tensione finanziaria ed organizzativa. L'Accordo di ristrutturazione con il ceto bancario, sottoscritto ad aprile 2017, ha avuto significativi effetti economici sull'intera attività".


Una delle direttrici di sviluppo è rappresentata dalla recente istituzione nell'interporto dell'area ZES (Zona economica Speciale). "La ZES, infatti - spiega la società - è uno strumento formidabile di sviluppo e di crescita con una notevole capacità di attrazione di investimenti, con il suo corredo di incentivi e detrazioni di imposta, in grado di attrarre operatori del settore, nazionali ed internazionali".


Inoltre, si punta alla crescita ulteriore del trasporto ferroviario e dell'intermodalità. Nel corso del 2017 le attività della TIN SpA (Terminal intermodale Nola) si sono incrementate di circa il 7%. Il fatturato ha registrato un incremento del 4% rispetto al 2016.

Torna su