|
napoli 2
06 dicembre 2021, Aggiornato alle 20,55
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Incidente A1, Uiltrasporti: "Obbligatoria la frenata automatica di emergenza"

Il sindacato chiede di implementare per legge il sistema che potrebbe scongiurare incidenti come quello di lunedì sulla A1

L'incidente di ieri sulla A1, tra Piacenza Sud e Fiorenzuola

Rendere obbligatorio su tutti i mezzi pesanti il sistema di frenata automatica di emergenza. Lo propone la Uiltrasporti, all'indomani dell'incidente sull'A1 di ieri, nella Bassa piacentina, nel comune di Cadeo, che è costato la vita a due autotrasportatori.

La frenata automatica di emergenza è un sistema elettronico di riconoscimento di ostacoli improvvisi (persone che attraversano la strada, ciclisti, oppure auto piantate lungo la strada) che attiva l'arresto del mezzo nel caso in cui il conducente non riesce a intervenire per tempo. Lo sperimentano da anni le case automobilistiche e i produttori di componenti, come Bosch.

«È inaccettabile che si continui a morire in questo modo, è necessario dotare obbligatoriamente gli automezzi del sistema di frenata assistita di emergenza che deve essere considerato al pari di qualsiasi altro dispositivo di sicurezza previsto sull'impiantistica sul lavoro. È importante precisare che questi morti sono da considerare morti sul lavoro e non morti per incidenti stradali», secondo Marco Odone, segretario nazionale di Uiltrasporti.

«Ooccorre implementare – continua - gli strumenti per aumentare la prevenzione e la sicurezza di questi lavoratori di autocarri a partire dal fatto che, come denunciamo da tempo, il tempo trascorso a bordo dei mezzi dagli autisti è eccessivo. Sul punto riteniamo che sia la normativa che il ccnl di riferimento debbano incidere ed intervenire. Auspichiamo, infine, che ci sia un pronto intervento di tutte le parti a partire dall'albo dell'autotrasporto in seno al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili».