|
adsp napoli 1
22 maggio 2024, Aggiornato alle 16,09
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Cultura - Logistica

In Sicilia i ritrovamenti archeologici di Italferr

Importanti reperti della tarda età ellenistica rinvenuti durante i lavori di raddoppio della linea ferroviaria Catania-Palermo

Una statuetta della tarda età ellenistica trovata durante gli scavi (fonte "FS News")

Italferr, società del Polo Infrastrutture del gruppo FS, continua in Sicilia gli scavi per le indagini preventive archeologiche. Sotto la guida della Soprintendenza per i Beni Culturali e ambientali di Caltanissetta, presso la contrada Manca nel territorio di Vallelunga Pratameno, la seconda campagna di scavi ha ridato alla luce reperti di altissimo pregio che possono essere riconducibili, secondo un'indagine storica, alla tarda età ellenistica.

Un ritrovamento eccezionale, riferisce FS News, che segue le orme del primo ciclo di scavi avvenuto nel 2020 durante i lavori di raddoppio della linea ferroviaria Catania-Palermo, nei quali la società del Polo Infrastrutture ha rinvenuto un insediamento rurale di età romana imperiale (I-II sec. d.C.). Coppette, piatti a vernice nera, una lucerna, monete, una statuetta in terracotta (raffigurante una figura femminile con indosso un chitone e un himation) ed unguentari in terracotta sono da oggi a disposizione della comunità storico-archeologica per approfondire e arricchire la cultura del nostro Paese.

Si ipotizza, grazie agli studi in corso, che il complesso ritrovato fosse un importante punto di riferimento economico e produttivo dell'epoca. Infatti alcuni ambienti della villa avevano il compito di svolgere la funzione di magazzini per le derrate oppure di botteghe per le attività artigianali.