|
adsp napoli 1
29 novembre 2022, Aggiornato alle 18,32
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Import-export, come incidono i costi dei trasporti. Lo studio della Banca d'Italia

Il documento è stato elaborato intervistando circa duecento tra i principali operatori del settore


In Italia l'incidenza dei costi di trasporto sul valore delle merci esportate e importate è salita per il secondo anno consecutivo, rispettivamente al 3,3 e al 4,9 per cento. L'incremento emerge dall'indagine annuale della Banca d'Italia sui trasporti internazionali di merci nel nostro Paese. Lo studio è stato elaborato intervistando circa duecento tra i principali operatori del trasporto internazionale con lo scopo di rilevare i noli unitari; sono stimate anche le quote di mercato dei vettori per nazionalità di residenza. I dati vengono presentati come medie annuali per singola tipologia di movimentazione e di carico; sono inoltre riportate le serie storiche del commercio con l'estero dell'Italia ripartito per modalità di trasporto.

Indagine sui trasporti internazionali di merci 

Nei trasporti marittimi rincari di entità eccezionale sono stati osservati nel comparto container, in particolare nelle tratte dalla Cina e dagli altri paesi asiatici per le importazioni e in quelle verso il Nord America per le esportazioni. Vi hanno contribuito prevalentemente le limitazioni dal lato dell'offerta (tra cui la difficoltà nel reperimento dei container e la congestione nei porti) e gli squilibri geografici della domanda di carico. 

Nel bulk liquido (trasporto di petrolio e derivati) i noli sono scesi per l'eccesso di offerta di stiva, mentre sono fortemente aumentati nel bulk solido (trasporto di minerali e granaglie) e nel comparto general cargo a causa della maggiore domanda di materie prime e beni intermedi legata alla ripresa economica mondiale; sono invece rimasti stabili i costi nel comparto ro.ro (trasporto di veicoli stradali). 

Nel settore aereo i noli sono rimasti sui livelli storicamente elevati dell'anno precedente per la ridotta offerta di voli di linea, le cui stive sono utilizzate per il trasporto mercantile. Nei trasporti terrestri l'aumento dei costi medi ha riguardato soprattutto il comparto stradale, in relazione alla crescita dei prezzi del carburante. Il forte incremento dei noli ha determinato un sensibile peggioramento del deficit dei trasporti mercantili nella bilancia dei pagamenti dell'Italia (-10,9 miliardi di euro, da -6,8 nel 2020), concentrato nel comparto navale.
 

Tag: trasporti