|
adsp napoli 1
21 maggio 2024, Aggiornato alle 18,55
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Armatori

Il tour in Cina dell'International Chamber of Shipping

Il presidente Grimaldi ha incontrato, tra gli altri, il presidente della China Shipowners' Association, entrata nell'ICS a gennaio, e due alti funzionari di Shanghai


Il presidente dell'International Chamber of Shipping (ICS), Emanuele Grimaldi, ha visitato nei giorni scorsi la Cina incontrando varie personalità del settore, tra cui gli "omologhi" cinesi e alcuni imprenditori. Il vertice più importante ha riguardato quello con Feng Bo, il vicepresidente esecutivo di Cosco Shipping, che ha ricevuto la delegazione ICS a nome della China Shipowners' Association (CSA), aprendo di fatto la strada a un periodo di collaborazione tra l'associazione internazionale con sede a Londra e quella cinese. CSA è entrata nell'ICS a gennaio scorso. Durante questi incontri Grimaldi è stato affiancato da una delegazione di ICS, tra cui il segretario generale, Guy Platten, il vicesegretario generale, Simon Bennett, ed Edward Liu, principal representative ICS (China) Liaison Office

Lunedì scorso Grimaldi ha incontrato Feng insieme al nuovo direttore del consiglio di amministrazione di ICS per la Cina e presidente di Cosco Bulk, Gu Jinsong, il vicepresidente esecutivo di CSA, Zhang Shouguo, e altri rappresentanti di CSA. Hanno discusso delle principali sfide che l'industria marittima cinese sta affrontando, tra cui la decarbonizzazione, la digitalizzazione, la stabilità dell'industria della catena di approvvigionamento internazionale, il benessere dei marittimi, il reclutamento e la formazione.

Nella stessa giornata Grimaldi ha incontrato due alti funzionari di Shanghai, Chen Jining, membro dell'Ufficio politico del Partito comunista cinese e segretario del comitato permanente del Partito comunista cinese di Shanghai, e un rappresentante del comitato permanente e presidente della Shanghai Overseas Friendship Association. Gli incontri si sono concentrati sulla visione della Cina per la decarbonizzazione e la digitalizzazione del settore marittimo, il libero scambio e la globalizzazione e sul rafforzamento della futura collaborazione di Shanghai con ICS. «La Cina è una delle principali nazioni marittime e questi incontri segnano una nuova era di collaborazione tra l'industria marittima globale e la Cina», ha commentato Grimaldi.

«Gli incontri di questa settimana – commenta Grimaldi - aiutano l'intero ICS ad acquisire una comprensione più profonda della grande industria marittima cinese e non vedo l'ora di proseguire la nostra stretta collaborazione con CSA. Estendo i miei ringraziamenti al CSA per la gentile ospitalità e le fruttuose discussioni. Il nostro settore è globale e quindi le nostre sfide. La decarbonizzazione, il reclutamento e il benessere dei marittimi hanno un impatto su tutti all'interno del trasporto marittimo, quindi dobbiamo lavorare insieme come industria per trovare soluzioni».

Durante la permanenza in Cina, la delegazione ICS è stata anche ricevuta dalla vicesindaca del governo municipale di Shanghai, Guo Fang, e ha visitato la China Classification Society Shanghai Branch, l'International Maritime Organization Maritime Technology Cooperation Center Asia, China P&I Club.

Tag: cina