|
adsp napoli 1
13 aprile 2024, Aggiornato alle 12,00
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Eventi

Il mare che verrà, 15 marzo assemblea Federagenti a Roma

Si parlerà di reshoring produttivo, decoupling dell'approvvigionamento, turismo e guerra, insieme a professori e viceministri

(jchapiewsky/Flickr)

Il 15 marzo, a Roma, si terrà l'assemblea pubblica della federazione italiana agenti raccomandatari e broker marittimi, Federagenti. Il titolo del convegno che accompagna l'assemblea di quest'anno è Il mare che verrà e sarà aperta da Alessandro Santi, presidente di Federagenti.

L'obiettivo dell'evento è riportare l'attenzione sulle principali direttrici di traffico di merci e di persone tra i Paesi del Mediterraneo, per cercare, a partire da un'analisi del neo costituito centro di consulenza strategica "Giuseppe Bono" a Genova, di individuare quali opportunità scaturiranno da fenomeni come il reshoring produttivo e il decoupling delle catene di approvvigionamento, la ricostruzione di interi Paesi martoriati dalle guerre; inoltre dalla previsione di un 2023 da record per i flussi turistici e crocieristici tra le sponde del Mare Nostrum, con un'Italia al centro degli interessi mondiali impatteranno sulle rotte marittime da e per i principali porti italiani.

Il convegno inizierà alle 9.30 presso il Centro Congressi Roma Eventi-Fontana di Trevi. È già confermata la presenza del ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare, Nello Musumeci, e del viceministro delle Infrastrutture, Edoardo Rixi. Ai lavori interverranno, fra gli altri, alcuni fra i maggiori esperti in materia, come Michaël Tanchum, docente di relazioni internazionali e politica economica alla Middle East Institute di Washington, Michele Acciaro dell'Università di Copenaghen, la presidente e amministratrice delegata dell'Agenzia nazionale del turismo, Ivana Jelinic, e il presidente di Medports, Pino Musolino. oltre ad esponenti di Ance, Federacciai, Anacer.

-
credito immagine in alto