|
napoli 2
28 luglio 2021, Aggiornato alle 16,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Ichnusa Lines, al via servizio sulle Bocche di Bonifacio

Dal 4 luglio a metà ottobre il nuovo marchio di Genova Trasporti Marittimi opererà con tre coppie di corse giornaliere

Il traghetto Ichnusa

Sotto la guida del comandante Adriano Peluffo, è partita stamattina dalle banchine di Piombino Industria Marittima il traghetto Ichnusa, dove ha terminato i lavori di refitting. Rotta verso Santa Teresa di Gallura, in Sardegna, per entrare in linea domenica 4 luglio.

La compagnia Ichnusa Lines, brand della società Genova Trasporti Marittimi, opererà sulle Bocche di Bonifacio fino a metà ottobre con tre coppie di corse giornaliere. 

«Ichnusa Lines è una sfida imprenditoriale che prende vita in un momento storico molto incerto – dice Aldo Negri di Ichnusa Lines – le disposizioni per il contenimento della pandemia in corso hanno penalizzato molto il traffico passeggeri tra stati, ma con l'entrata in vigore del certificato verde europeo confidiamo in una stagione di rilancio del turismo, almeno a livello comunitario».

La compagnia di navigazione, che porta l'antico nome della Sardegna ed è rappresentata graficamente da una sa pintadera, simbolo dell'epoca nuragica, nasce nel 2021 su iniziativa di due storiche realtà genovesi, il Gruppo Finsea e i cantieri navali San Giorgio del Porto, rispettivamente attive nel settore della logistica e delle riparazioni navali.

Frutto anche del partenariato Genova Industrie Navali, prende vita Genova Trasporti Marittimi, società operativa nell'attraversamento di un tratto di mare complicato, ventoso, come le Bocche di Bonifacio, su una nave pensata e costruita appositamente con un particolare sistema di stabilizzazione.

Ichnusa, acquistata il mese scorso da Genova Trasporti Marittimi, ha con un unico salone dalla capienza massima di 325 passeggeri e un garage per il trasporto di circa 200 metri lineari, che corrispondono a quasi 50 auto. Grazie all'impegno e al supporto del personale della Capitaneria di Porto di Piombino e della Maddalena, dell'Autorità portuale del Tirreno Settentrionale e di quello della Sardegna, di Piombino Industrie marittime, di Forship e di tutti i servizi tecnico nautici del porto di Piombino è riuscita in breve tempo a completare la fase di armamento e ottenere tutte le certificazioni e le autorizzazioni necessarie per operare la linea.