|
adsp napoli 1
01 marzo 2024, Aggiornato alle 08,56
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Gruppo GTS avvia linea ferroviaria Bari-Jesi

Dal 28 aprile un nuovo servizio settimanale che si affianca al bisettimanale Jesi-Brindisi


Il gruppo GTS, l'operatore intermodale pugliese che opera in Italia e all'estero, amplia il suo network aggiungendo un nuovo servizio bisettimanale tra Bari e Jesi, in provincia di Ancona. 

Si parte il 28 aprile, inizialmente con una frequenza setimanale, destinata ad aumentare da gennaio 2024 a tre coppie di treni a settimana. Sarà possibile acquistare il servizio door-to-door. Chi possiede proprie unità di carico, invece, potrà prenotare direttamente online dal sito Gts servizi terminal-to-terminal. A breve verrà anche aggiunto il servizio distribuzione e parziali, che permetterà la spedizione di singole pedane in Italia ed Europa.

Il collegamento si affianca a quello esistente tra Jesi e Brindisi, bisettimanale, completando con una frequenza trisettimanale la linea che collega le Marche con tutta la Puglia. Obiettivo, secondo i calcoli di GTS, togliere altri 3 mila camion all'anno dalla direttrice adriatica, dove l'attività di GTS ha già permesso di eliminare 150 mila camion all'anno, contribuendo a risparmiare ogni anno oltre 35 mila tonnellate di anidride carbonica.

A tal proposito, Fabio Piliego, direttore commerciale Italia di GTS, spiega come «bisogna tenere presente che un singolo camion che percorre la linea Bari-Milano produce quasi 1,8 tonnellate di anidride carbonica, se lo stesso tragitto lo si percorre con il servizio di trasporto combinato ferro-gomma GTS, l'abbattimento delle emissioni nocive è quasi dell'85 per cento perché si producono solo 300 quintali di anidride carbonica. Abbiamo abbattuto anche lo spreco del cartaceo legato alle procedure delle spedizioni digitalizzando l'intero processo: le prenotazioni si eseguono online tramite la piattaforma di nostra proprietà, accessibile da ogni dispositivo compreso lo smartphone. Non sarà quindi più necessario stampare alcun documento e il cliente sarà autonomo durante tutta la fase dell'acquisto dei servizi. Una messaggistica automatica informa il cliente sullo stato della spedizione così da tenerlo aggiornato in tempo reale su tutti gli eventi che possono interferire con la corretta esecuzione del servizio».