|
napoli 2
18 settembre 2020, Aggiornato alle 12,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Personaggi

Grazie Michele!

Ci lascia Michele Lacalamita: una vita per i porti e lo shipping. È stato alla Finmare, al Lloyd Triestino ed all'Autorità portuale di Trieste. Sempre ai vertici


di Umberto Masucci, presidente International Propeller Club 
 
Ci ha lasciato Michele Lacalamita, il Professore gentiluomo che per oltre 50 anni ha "governato" il mondo pubblico dello shipping e della portualità.
 
Ho conosciuto Michele nel dicembre del '73, quando arrivai giovanissimo e timoroso alle Nazioni unite di Ginevra dove si discuteva l'importante Convenzione internazionale sulle conferences marittime. Lacalamita, che aveva quasi cinquant'anni ed era già direttore generale del Lloyd Triestino, mi mise subito a mio agio ("diamoci del tu"…), mi aprì le sue conoscenze con quella autorevolezza e semplicità che caratterizzava la sua grande persona. 
 
Ho avuto l'opportunità di incontrarlo spesso nella mia vita professionale quando ad esempio mi occupavo proprio di conferences e consorzi alla Flotta Lauro (Michele era già amministratore delegato del Lloyd) e, quando con i suoi non si trovava l'accordo, salivamo alla sua stanza in piazza dell'Unità d'Italia a Trieste e, tra discussioni di alto livello e ricordi familiari, ci aiutava sempre a "trovare la quadra" con una "compensazione" tra pubblico e privato che solo lui sapeva saggiamente dispensare (molte volte facendo arrabbiare proprio i suoi stretti collaboratori).
 
Ricordo Michele nelle riunioni delle grandi conferences internazionali (Estremo Oriente, West Africa, Golfo Arabico), riconosciuto da tutti come grande saggio che univa e non divideva. Non aveva figli ma amava quelli degli amici mi chiedeva sempre dei miei e mi ha insegnato che nella vita si deve sapere unire il lavoro con la famiglia (dedichiamo tanto tempo al lavoro...).
 
Quando i porti italiani furono "privatizzati" con la legge di riforma portuale del '94 fece parte di quella prima schiera di ottimi presidenti che dopo qualche anno ha poi, purtroppo, ceduto il passo ad una stagione più dominata dalla politica. Negli ultimi anni, quando ero a Trieste, passavo sempre qualche ora con lui nella sua casa di via Camician piena di ricordi. Lo trovavo un poco triste per come andavano le cose anche nel nostro settore ma sempre estremamente lucido ed attento, ma mi dava sempre ottime pillole di saggezza.
 
Grazie Michele per tutti i preziosi consigli che mi hai dato ma soprattutto per il tuo grande contributo professionale ed umano ad una lunga stagione dello shipping.
 
-
L'Avvisatore Marittimo di Napoli, che ha avuto la fortuna d'incontrare e conoscere il "grande" Michele, si associa al dolore dei familiari e di quanti l'hanno voluto bene.