|
adsp napoli 1
18 maggio 2024, Aggiornato alle 18,37
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture

Golar Tundra è arrivata a Piombino

Per il nuovo rigassificatore galleggiante iniziano i lavori di installazione. Un'opera contestata dal Comune, guidato da Fratelli d'Italia

Golar Tundra nel porto di Piombino, 19 marzo 2023

Golar Tundra è arrivata a Piombino. La nave rigassificatore è giunta verso le 23 di domenica scorsa per iniziare i lavori di installazione alla rete nazionale, dopo quelli di interramento dei tubi iniziati a novembre dell'anno scorso, seguiti alle bonifiche dei fondali.

Golar Tundra è una floating storage and regasification unit costruita nel 2015, lunga 300 metri e larga 40 con una capacità di stoccaggio di 170 mila metri cubi di gas naturale liquefatto e una capacità di rigassificazione annuale di 5 miliardi di metri cubi. Secondo il gestore della nave Snam, da sola Golar Tundra potrà contribuire a circa il 6,5 per cento del fabbisogno nazionale, portando la capacità di rigassificazione italiana a oltre il 25 per cento della domanda.

Leggi anche: Quanti sono i rigassificatori in Italia?

L'installazione di Golar Tundra è stata autorizzata a ottobre dello scorso anno dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani (e commissario per il rigassificatore), con una procedura di emergenza dovuta al taglio totale dell'approvvigionamento di gas russo dopo lo scoppio della guerra in Ucraina. Il sindaco di Piombino, Francesco Ferrari, di Fratelli d'Italia, si è sempre detto contrario a questo rigassificatore, avendo fatto ricorso al TAR per fermare i lavori, poi respinto dal tribunale.

Tag: gas - ambiente