|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 12,17
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Genova, Venezia e La Spezia preferiti per l'export. Almeno al Nord

L'ultima ricerca di SRM-Intesa Sanpaolo e Contship ha intervistato 400 aziende manifatturiere di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, fotografandone il comportamento

Il porto di Genova (Gwen Fran/Flickr)

Il podio dell'export italiano, cioè i luoghi preferiti dagli imprenditori per esportare le merci, sono Genova, Venezia e La Spezia, almeno per le aziende del Nord, che rappresentano il 40 per cento del Pil e la metà delle esportazioni del Paese. È quanto emerge dall'ultima ricerca del centro Studi e Ricerche per il Mezzogiorno (SRM) di Intesa Sanpaolo, realizzato insieme a Contship per analizzare l'efficienza logistica dei territori italiani.

Tre città portuali, per cui la preferenza per l'export è ovviamente dovuta alla presenza di scali commerciali. Le aziende interpellate sono state 400, quasi tutti manifatturiere italiane e localizzate in Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, le tre principali regioni italiane per export, che rappresentano il 40 per cento del prodotto interno lordo italiano e più del 50 per cento del totale delle esportazioni del Paese. Per il 68 per cento di queste imprese Genova  è il luogo preferito dove esportare, seguita da Venezia (23%) e La Spezia (18%). Dopo di loro spicca spicca Ravenna per la rilevante crescita delle importazioni che sta vivendo nell'ultimo periodo.

Cresce l'utilizzo del combinato strada-ferrovia, cioè l'intermodalità. L'Europa è il principale mercato di riferimento, sopratutto Spagna e Francia. In crescita la quota nordamericana, cinese e giapponese.

-
credito immagine in alto