|
Porto di Napoli
15 dicembre 2018, Aggiornato alle 12,25
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture - Logistica

Genova, Rfi potenzia trasporto merci a Sampierdarena

Firmata una convenzione con l'AdSP per un investimento di 35 milioni di euro


Con l'obiettivo di potenziare il sistema ferroviario del porto di Genova, nell'area di Sampierdarena, e favorire lo sviluppo dell'intermodalità ferro-mare, è stata firmata venerdì scorso una convenzione da Maurizio Gentile, amministratore delegato e direttore generale di Rete Ferroviaria Italiana, Paolo Emilio Signorini, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale in accordo con il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Presenti anche Edoardo Rixi, sottosegretario al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Renato Mazzoncini, amministratore delegato e direttore generale di FS Italiane,  Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, e Marco Bucci, Sindaco di Genova.


Con l'accordo, che prevede un investimento complessivo di 35 milioni di euro, è stato definito un cronoprogramma degli interventi con una prima fase finalizzata all'adeguamento del collegamento ferroviario fra il Parco Rugna-Bettolo e il bivio S. Limbania, che dà continuità agli interventi in corso da parte di RFI per il collegamento del porto con il parco ferroviario del Campasso. Tali opere, relative all'incremento della sagoma limite, all'armamento e al segnalamento consentiranno di trasportare i container high cube attraverso la galleria Molo Nuovo.


Prevista anche una seconda fase relativa alla progettazione e alla realizzazione di una nuova stazione nella zona dell'attuale parco ferroviario di Fuorimuro. Lo scalo sarà dotato di binari lunghi 750 metri, uno dei requisiti fondamentali per incrementare la quota del traffico ferroviario merci da e per il porto storico di Genova, prima realtà italiana in termini di volumi movimentati.