|
napoli 2
19 gennaio 2022, Aggiornato alle 21,58
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Fotovoltaico e chiatte aspira fumi per il porto di La Spezia

Il bando green ports dello scalo vale 60 milioni e finanzierà principalmente decine di megawatt solari. Spazio anche a idrogeno, led e abbattimento dei fumi delle navi

Una veduta di La Spezia (Björn Groß/Flickr)

Il porto di La Spezia investe sui pannelli fotovoltaici per alimentare le attività logistiche, in particolare quelle ferroviarie, e sull'aspirazione dei fumi delle navi tramite le chiatte. È uno dei progetti legati al bando "green ports" del ministero della Transizione Ecologica - provenienti dal PNRR -, circa 270 milioni di euro distribuiti in nove porti per incentivare la decarbonizzazione.

I progetti per La Spezia rientrano in un pacchetto di dieci opere da 61 milioni, di cui il grosso (27 milioni) riguarda il fotovoltaico. Come ha illustrato l'ingegnere Davide Vetrala dell'Autorità portuale, nel corso della conferenza stampa tenutasi ieri nella sede, si tratta di una serie di parchi. Uno da 6 MW per alimentare la stazione di passaggio dei convogli container; una stazione di distribuzione per i moli da 80 MW; infine, la pannellatura degli edifici dell'autorità portuale. Il resto del fondo del Piano nazionale di ripresa e resilienza servirà poi all'acquisto di generatori a idrogeno per sostituirli con quelli tradizionali a diesel, la conversione delle torri faro al led, un impianto sempre a idrogeno per la fornitura di vetture che andranno con quel carburante, e l'installazione di colonnine di ricarica elettrica per auto e mezzi pesanti.

Infine, uno dei progetti più particolari riguarda un sistema di chiatte da connettere ai fumaioli delle navi per aspirare i fumi quando sono ormeggiate. È un sistema sperimentale ma in uso nel porto di Los Angeles, che ha fatto da apripista, che riesce ad aspirare fino al 95 per cento di anidride solforosa e particolato, e fino al 60 per cento di ossidi di azoto.

-
credito immagine in alto