|
napoli 2
24 giugno 2019, Aggiornato alle 13,43
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Eventi

Forum Alis mobilità sostenibile, Salvini: "Meno tasse per le aziende green"

Il presidente Guido Grimaldi ha ribadito l'impegno dell'associazione per il trasporto sostenibile e l'occupazione giovanile

Guido Grimaldi, Bruno Vespa e Matteo Salvini

Le aziende che operano per la tutela dell'ambiente dovrebbero pagare meno tasse. Il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini ritiene che le imprese "sostenibili" vadano aiutate anche perché producono lavoro. E il suo punto di vista ha riflettuto le tesi espresse nel corso l'evento nazionale dal titolo "Mobilità a impatto zero: il futuro è green", organizzato martedì a Roma dall'associazione Alis con il patrocinio morale dello Stato Maggiore della Difesa, del ministero dell'Ambiente e della società di certificazione RINA SpA.

Nel programma della giornata, dopo la sessione tematica "FOCUS line: la mobilità sostenibile", dalla quale è emersa la necessità di superare le criticità legate alla tutela del mare e alla sicurezza ambientale, si sono alternati gli interventi degli Istituti Tecnici Superiori associati ad Alis, che si occupano di logistica, trasporto sostenibile e servizi alle imprese, premiando anche cinque giovani studenti che hanno firmato un contratto di lavoro proprio grazie alle aziende associate, "a testimonianza concreta – come ha affermato il presidente di Alis, Guido Grimaldi – del nostro impegno a favore dell'occupazione giovanile".

Istituzioni e mondo imprenditoriale a confronto nel panel centrale della giornata, moderato da Bruno Vespa, a cui hanno preso parte l'ad di Invitalia Domenico Arcuri, l'ad del gruppo Grimaldi e vice presidente International Chamber of Shipping Emanuele Grimaldi, il presidente e ad di Rina SpA Ugo Salerno, il Country Manager di Enel X Italia Alessio Torelli, il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Edoardo Rixi, e, in conclusione, il vice ministro del Consiglio Matteo Salvini.

I commenti di Guido Grimaldi e Matteo Salvini

"Oggi Alis orienta le proprie azioni secondo i valori della sicurezza, della sostenibilità ambientale e dell'innovazione. La sfida importante che deve affrontare il Paese – ha dichiarato Guido Grimaldi nella sua relazione introduttiva in apertura dei lavori – è quella di fare della mobilità sostenibile il motore del cambiamento delle nostre aziende, affinché la sostenibilità vada di pari passo con le opportunità economico-sociali. Anche per questo abbiamo recentemente siglato con il Ministero dell'Ambiente il protocollo d'intesa volto a perseguire azioni concrete per l'intermodalità sostenibile."

"Sono inoltre orgoglioso ed enormemente lieto – ha proseguito il presidente Grimaldi – di informare che poche ore fa abbiamo siglato con Cgil-Cisl-Uil un protocollo d'intesa sulle relazioni sindacali, aderendo al Testo Unico sulla Rappresentanza e confermando la volontà di sottoscrivere il CCNL Spedizione, Autotrasporto, Merci e Logistica, in virtù delle 1400 imprese associate e dei 152.000 uomini e donne che vi lavorano, il dato del nostro cluster che mi rende più fiero".

"Grazie all'impegno dei nostri imprenditori associati – ha comunicato il presidente di Alis – abbiamo sottratto 1 milione e mezzo di camion all'anno dalle autostrade sfruttando l'intermodalità mare/ferro su direttrici superiori ai 600 km, con una scelta consapevole che permette di far risparmiare 1 milione e 200mila tonnellate di CO2 in Italia, riducendo l'incidentalità ed abbattendo i costi sanitari legati alla riduzione delle patologie derivanti dall'inquinamento. Riteniamo inoltre necessario incentivare la ricerca e l'innovazione tecnologica: le scelte verso i carburanti alternativi e lo sviluppo dell'elettrificazione della rete viaria e portuale, sono opzioni efficaci ed indispensabili sia per la tutela dell'ambiente che per una rinnovata competitività del sistema Paese". 

Il presidente di Alis ha inoltre rimarcato la necessità di attuare una politica condivisa tra pubblico e privato per gli investimenti nella logistica e nelle infrastrutture per i trasporti. "Vogliamo essere parte attiva - ha concluso Guido Grimaldi -  in un processo virtuoso di crescita dove emerga la politica del fare bene, dove le infrastrutture vengano implementate, dove le imprese siano messe in condizione di migliorare la propria penetrazione a livello internazionale, dove i giovani possano tranquillamente trovare posti di lavoro in un settore in espansione grazie allo sviluppo di nuove tecnologie. In questi ultimi anni il nostro cluster ha prodotto nuovi occupati: contiamo di proseguire su questa strada e di crescere ancora di più".

Anche il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini ha incentrato il suo intervento conclusivo proprio sul mondo del lavoro e sul fronte dell'occupazione. "Le nostre aziende – ha dichiarato Salvini – hanno bisogno di pagare meno tasse per poter investire sull'innovazione e il rispetto dell'ambiente e creare lavoro. La riduzione delle tasse sulle imprese deve avvenire adesso, non fra sei mesi. Non possiamo aspettare e non possiamo restare in una gabbia che condanna alla disoccupazione intere generazioni. Per questo ringrazio ancora di più Guido Grimaldi e l'Alis, perché per una volta non si promettono cose future ma hanno già creato posti veri per ragazzi che potranno avere una vita vera".
 

Tag: alis