|
napoli 2
16 luglio 2020, Aggiornato alle 16,00
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Eurogate acquisisce il terminal di Limassol

In partner con Interorient ed East Med, accordo con il governo cipriota. Il polo da 500mila teu l'anno verrà espanso e ammodernato. Dp World gestirà un terminal multipurpose


Ieri il ministero dei Trasporti cipriota e il consorzio terminalistico tedesco Eurogate, presso il palazzo presidenziale di Cipro a Nicosia, hanno firmato il contratto per l'acquisizione del Limassol Container Terminal. I partner del consorzio sono Eurogate International (60%), Interorient Navigation Company (20%) ed East Med Holdings (20%). Le tre società per 16 anni, fino al 2013, hanno operato insieme come uno dei più grandi consorzi feeder operativi tra Mediterraneo e Mar Nero.

Limassol Container Terminal ha attualmente una capacità di movimentazione annua di 500mila teu, una superficie di 35 ettari e una lunghezza di banchina di 800 metri. La porta di accesso ha una profondità di 17 metri, 16 in ancoraggio. L'aggiunta di Limassol – che si chiamerà "Eurogate Container Terminal Limassol" - porta la rete di Eurogate a gestire dodici porti container.

«È un'aggiunta strategica ideale», commenta Thomas Eckelmann, presidente Eurogate. «Con Tangeri ad ovest, Gioia Tauro e Cagliari nel centro di Limassol e nel Mediterraneo orientale, Eurogate è ora presente in tutto il Mediterraneo». Il gruppo intende investire nella modernizzazione complessiva del terminal, sia sul fronte delle attrezzature a terra, sui sistemi informatici che nella bonifica del sito. 

Il consorzio Eurogate aveva fatto un'offerta per l'acquisizione di Limassol Container Terminal dopo che il governo cipriota ha pubblicato a giugno dell'anno scorso un bando di gara internazionale per la privatizzazione delle strutture portuali. «Non vediamo l'ora di investire nello sviluppo del porto di Limassol, con l'obiettivo di migliorare l'efficienza e la competitività che è la cosa più importante per migliorare anche l'economia locale», afferma Adonis Papadopoulos, presidente della Interorient Navigation Company. «Il nostro investimento nel porto si tradurrà in un potenziamento significativo che metterà il porto in grado di competere con il business regionale, che arriva al momento giusto», conclude Demetris Mouskos, presidente di East Med Holdings.
 
Nello stesso giorno dell'accordo tra Cipro e la cordata guidata da Eurogate, anche il terminalista di Dubai Dp World ha ottenuto una concessione. Si tratta del terminal multipurpose, sempre del porto di Limassol. Un contratto di gestione di 25 anni a cui si aggiunge un accordo di 15 anni per lo svolgimento di servizi di rimorchio e pilotaggio attraverso la controllata P&O Maritime Cyprus. Entrambe le attività - terminal multipurpose e servizi tecnico-nautici - saranno operate da Dp World in joint con la controllata locale Gap Vassilopoulos.