|
napoli 2
28 ottobre 2020, Aggiornato alle 21,53
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Emissioni, Stanzel (Intertanko): "Lo shipping nel sistema ETS dell'Ue danneggia il commercio estero"

La direttrice dell'associazione internazionale ha manifestato disappunto per il via libera del Parlamento europeo

Katharina Stanzel

Intertanko, l'associazione internazionale che rappresenta gli armatori che hanno flotte di navi cisterna, ha manifestato disappunto per il via libera del Parlamento europeo all'inclusione dello shipping nel sistema ETS per lo scambio delle quote di emissione dell'Ue. Intertanko condivide la posizione dell'Ecsa secondo cui la decisione dell'assemblea legislativa europea potrebbe compromettere il raggiungimento di una soluzione globale sui gas serra prodotti dal trasporto marittimo.

Katharina Stanzel, direttrice generale di Intertanko, sottolinea che l'effetto della decisione è di vasta portata in quanto riguarda tutte le navi di oltre 5.000 tonnellate di stazza lorda che scalano i porti dell'Unione Europea, indipendentemente dalle loro altre destinazioni, ed ha ricordato che ciò comporta che le navi dovranno acquistare quote per ogni tonnellata di Co2 emessa durante la totalità di questi viaggi.

Inoltre Stanzel ha ricordato che la proposta dell'Ue include l'istituzione di un Ocean Fund per raccogliere il denaro dalle navi e che si suggerisce di utilizzare il 20% di tali fondi per il "ripristino e una migliore gestione degli ecosistemi marini", mentre non è noto che quota dei fondi sarà riservata agli indispensabili progetti che sviluppano e implementano soluzioni per decarbonizzare il trasporto marittimo internazionale, come previsto dalla strategia dell'International Maritime Organization (Imo).
 

Tag: zolfo