|
napoli 2
17 gennaio 2021, Aggiornato alle 12,50
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Domanda senza precedenti, Cma Cgm incrementa gli spazi del dieci per cento

Dopo averli già aumentati del 6 per cento. Nei primi tre mesi del 2021 entreranno in servizio tutte le nove portacontainer a gas, poi avviati servizi dedicati tra Cina e Nord Europa e infine eliminate le partenze a vuoto

Marittimi a bordo di Cma Cgm Brasil (kees torn/Flickr)

Troppa domanda sul commercio marittimo tra Asia ed Europa, lo spazio in stiva deve aumentare. La compagnia armatoriale Cma Cgm ha annunciato che, a partire dall'inizio dell'anno prossimo, incrementerà la capacità della sua flotta portacontainer del dieci per cento, dopo averla aumentata del 6 per cento negli ultimi tre mesi di quest'anno.

L'aumento dello spazio di stiva è dovuto, spiega la compagnia, a una crescita della domanda «senza precedenti». Verterà su tre interventi: il completamento dell'entrata in flotta di nove navi da 23 mila TEU alimentate a gas naturale liquefatto, di cui tre già in servizio; entro dicembre, due slot extra sulla Asia-Europa pari a 9 mila TEU complessivi, con partenze dedicate dalla Cina verso Francia e Paesi Bassi; infine, eliminazione delle partenze a vuoto sulla FAL 1 e FAL 3.

Verso la Francia verranno raggiunti i quattro scali settimanali, di cui uno nuovo a Le Havre sul FAL 1.

Per quanto riguarda l'accelerazione del ritorno dei container vuoti e la riduzione dei ritardi, sempre sulla Asia-Europa, Cma Cgm riferisce di aver organizzato servizi speciali per i clienti colpiti dalla congestione aumentando, dalla seconda metà di quest'anno, dell'8,7 per cento le dimensioni della flotta e dirottando alcune linee con troppi box vuoti accumulati.

-
credito immagine in alto