|
napoli 2
22 settembre 2021, Aggiornato alle 21,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Dl Sostegni, indennità per i portuali di Cagliari

Approvato in Senato un emendamento che aiuta economicamente i lavoratori del porto canale, anche se non si tratta ancora dell'Agenzia del lavoro

(Stefano Scalas/Flickr)

I portuali di Cagliari, senza lavoro dall'estate del 2019 dopo l'addio del terminalista Contship Italia dal porto canale, beneficeranno di indennità dedicate, anche se non si tratta ancora dell'Agenzia del lavoro portuale. «Non sarà ancora l'Agenzia dei lavoratori del transhipment, su cui avevamo lavorato, ma per tutto il 2021 i portuali di Cagliari beneficeranno di una indennità specifica, consentendoci di lavorare su soluzioni più solide per il futuro che poggino su un rilancio del porto canale anche grazie alle risorse appositamente destinate dal Recovery. È un risultato importante e molto atteso, frutto di un lavoro di squadra fra  i parlamentari sardi  che dovremo esser capaci di attivare più spesso», spiega la presidente della commissione Lavoro della Camera, Romina Mura (Pd), a seguito dell'approvazione al Senato dell'emendamento Cucca-Floris-Fenu al Dl Sostegni che contrasta la crisi, in particolare nella movimentazione dei container.

Per Mura, che insieme a Frailis e Gavino Manca aveva presentato un emendamento apposito già nella Legge di Bilancio 2020, «si tratta di un obiettivo raggiunto anche se intermedio rispetto a quello che concordato con sindacati e Autorità portuale. Ora massimo impegno sulla valorizzazione della Zona economica speciale e del ruolo strategico della piattaforma portuale di Cagliari».

-
credito immagine in alto