|
adsp napoli 1
01 dicembre 2023, Aggiornato alle 11,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Damen e Boluda costruiranno un rimorchiatore a metanolo

Sarà uno dei primi che verranno impiegati in un porto europeo. Si baserà su un rimorchiatore elettrico che il cantiere olandese sta realizzando

Vicente Boluda Ceballos, vicepresidente di Boluda Towage, e Arnout Damen, CEO di Damen Shipyards Group

Il costruttore navale olandese Damen Shipyards e il gruppo di rimorchio portuale spagnolo Boluda Towage hanno firmato un accordo per lavorare insieme alla costruzione di un rimorchiatore a metanolo da impiegare nei porti europei, un tipo di propulsione che, a parte qualche esperimento in corso ad Anversa-Bruges, è ancora agli albori.

Il progetto si baserà su un Damen RSD-E Tug 2513 - un rimorchiatore a propulsione elettrica che verrà realizzato tra il 2024 e il 2025 - e i partner stanno ora lavorando insieme per identificare il potenziale porto che meglio si adatterà al suo profilo operativo. In particolare, si legge in una nota congiunta, questi rimorchiatori si riveleranno utili nei porti più prossimi alle aree urbane. Insieme all'elettrico, attualmente il metanolo è il combustibile su cui si sta maggiormente orientando il settore del trasporto marittimo. 

Damen sta lavorando da tempo a un rimorchiatore alimentato a metanolo, sulla base degli studi di ingegneria navale su sistemi di propulsione sostenibili alternativi.

Boluda è il primo gruppo di rimorchio portuale in Europa per grandezza della flotta, nonché uno dei più grandi al mondo. Nel 2020 ha ordinato rimorchiatori di tipo IMO Tier III, che emettono bassissimi livelli di zolfo.