|
adsp napoli 1
29 maggio 2023, Aggiornato alle 17,51
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Eventi

Dal 25 al 27 maggio il "Blue Forum" di Gaeta

Organizzato dalla Camera di commercio di Frosinone Latina, vede la partecipazione di numerosi ministri. Al via la seconda edizione


«Il nostro obiettivo è quello di contribuire insieme alla costruzione della nuova strategia marittima dell'Italia e imporre finalmente la leadership del nostro Paese nel contesto europeo e mediterraneo. La marittimità deve essere il cuore della politica italiana». Con queste parole Giovanni Acampora, presidente di Assonautica Italiana, Si.Camera e Camera di Commercio Frosinone Latina, ha presentato il 2° Summit Nazionale sull'Economia del Mare Blue Forum, intitolato "Italia Nazione di Mare", che si terrà a Gaeta dal 25 al 27 maggio prossimi.

L'evento, organizzato dalla Camera di Commercio Frosinone Latina, insieme alla sua azienda speciale Informare e a OsserMare, in collaborazione con Unioncamere, Assonautica Italiana e Blue Forum, rappresenta il momento annuale di incontro tra tutti gli stakeholder privati e pubblici dell'economia del mare. Un appuntamento fisso in cui associazioni, istituzioni e imprese dialogano su tematiche chiare e intorno a obiettivi concreti.

La tre giorni di lavoro e di networking vedrà più di 200 relatori tra rappresentanti istituzionali nazionali ed europei, numerosi esponenti del governo e del Parlamento, autorità civili e militari, imprese e associazioni, università e principali centri di ricerca e innovazione. Al centro del confronto il contributo alla realizzazione del Piano del Mare dell'Italia.

Alla conferenza stampa di presentazione, svolta presso la Sala del Tempio di Vibia Sabina e Adriano in Piazza di Pietra a Roma e moderata da Nunzia De Girolamo, sono intervenuti anche il presidente di Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti, il segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli, e il coordinatore nazionale dell'Osservatorio Nazionale sull'Economia del Mare, Antonello Testa.

II 2° Summit Nazionale sull'Economia del Mare Blue Forum sarà una tre giorni intensa, che si aprirà il 25 maggio con la giornata inaugurale delle Istituzioni per il Piano del Mare, proseguirà il 26 maggio con le Blue Audition, dove tutti i settori del mare daranno il loro contributo e si concluderà il 27 maggio con la presentazione dell'XI Rapporto Nazionale sull'Economia del Mare, realizzato dall'Osservatorio Nazionale sull'Economia del Mare - OsserMare dell'Azienda Speciale Informare insieme al Centro Studi Guglielmo Tagliacarne di Unioncamere e con un talk di sintesi finale.

In programma anche la 7a conferenza di sistema di Assonautica Italiana, i workshop "La centralità del mondo subacqueo nelle strategie marittime dell'Italia" in collaborazione con la Marina Militare, "Micro Economia del Mare: il modello delle isole minori" con ANCIM, "Mare, turismo sportivo e sostenibilità" con ANCES e USSI. E molto altro.

Saranno presenti, già confermati, oltre al ministro Musumeci, i ministri Urso, Santanchè, il viceministro Rixi e il sottosegretario Rauti.

Apriranno il Summit il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Amm. di Sq Enrico Credendino, il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare Italiana Generale S.A. Luca Goretti e il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Amm. Isp. Capo (CP) Nicola Carlone.

L'intero evento sarà trasmesso in diretta streaming. Tra pochi giorni sarà online il portale del Blue Forum Italia Network www.blueforumitalia.org con tutti gli aggiornamenti. 

«L'Italia ha tutti i numeri per consolidare il suo ruolo di leader nel Mar Mediterraneo - ha commentato il ministro per le Politiche del Mare Nello Musumeci. «Ringrazio il ministro Musumeci – ha proseguito Acampora – per il percorso che stiamo facendo insieme, che testimonia il riconoscimento da parte del Governo dell'impegno e del ruolo dell'intero sistema camerale e di Assonautica, di cui è la rappresentanza per l'economia del mare».

«Il governo Meloni – ha continuato Musumeci - punta talmente sul mare che ha voluto istituire un ministero con compiti, per ora, di coordinamento e programmazione, ma nella prospettiva di realizzare anche funzioni gestionali. Dobbiamo mettere assieme ed è questo il significato essenziale dell'appuntamento di Gaeta, i vari soggetti che concorrono a formare l'economia del Mare. Non sempre dialogano e quando lo fanno non sempre riesce proficuo il dialogo e invece noi abbiamo la necessità di definire una strategia unitaria per consentire all'Italia di consolidare il ruolo di leader nel contesto Mediterraneo. Abbiamo tutti i numeri per poterlo fare. Sono convinto che stiamo aprendo una bella stagione dove pubblico e privato lavorano insieme. Il sistema camerale è la migliore sintesi degli interessi del privato. E proprio in omaggio al sistema camerale ho voluto il presidente Acampora tra gli esperti che redigono il piano del mare. Con la speranza che si apra una nuova stagione in cui gli italiani possano ritrovarsi».

Il 2° Summit Blue Forum ha ottenuto l'alto patrocinio del Parlamento europeo e il riconoscimento ufficiale nell'ambito dello European Maritime Day in My Country.

«Dall'anno scorso - ha concluso Acampora - abbiamo avviato un dialogo costante con le istituzioni europee che ha portato alla creazione del Blue Forum Italia Network, la rete degli utenti del mare italiana, e a una collaborazione tra il nostro Osservatorio e l'Osservatorio europeo in termini di armonizzazione dei dati. Abbiamo condiviso tale percorso in primis con la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, che ho avuto il privilegio di incontrare personalmente a Bruxelles».

Tag: ambiente