|
napoli 2
27 novembre 2020, Aggiornato alle 19,26
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Coronavirus, Assoporti: "Nessun caso sulle navi giunte in Italia"

Il presidente Rossi ribadisce la necessità di evitare dannosi allarmismi


"L'attenzione dimostrata sul tema coronavirus dal ministero della Salute conferma quanto abbiamo sostenuto nei giorni scorsi: occorre evitare allarmismi frutto di disinformazione oppure notizie frammentarie e incomplete, che potrebbero essere molto dannosi per la portualità nazionale". A gettare acqua sul fuoco è il presidente di Assoporti Daniele Rossi, che concentra piuttosto l'attenzione sui provvedimenti concreti assunti in questi giorni.

"Le autorità – dice Rossi – lavorano tutte a stretto contatto e l'attenzione è alta, con un monitoraggio continuo. A tal proposito vorrei sottolineare che al momento non si è verificato alcun caso di coronavirus all'interno delle navi, sia merci che passeggeri, approdate in questi giorni e che al personale che lavora nei porti in questi giorni verrà fornito tutto quanto necessario per poter operare al meglio".

"A rafforzare il nostro operato - sottolinea il presidente di Assoporti – il ministero della Salute ha diramato una circolare contenete disposizioni per tutti gli uffici di Sanità Marittima nei porti. Nella circolare è previsto per ogni nave, a prescindere dalla provenienza, di richiedere il rilascio della Libera Pratica Sanitaria (c.d. LPS) al locale ufficio di Sanità Marittima. La LPS dovrà essere corredata, tra l'altro, oltre che dalle dichiarazioni in materia sanitaria, anche dall'elenco dei porti toccati negli ultimi 14 giorni. Nel caso sia ritenuto necessario – conclude Rossi – l'autorità marittima fornirà adeguato supporto".
 

Tag: porti