|
napoli 2
14 luglio 2020, Aggiornato alle 13,40
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Continuità territoriale aerea, De Micheli firma decreto

Proroga in attesa che il governo prepari un nuovo regime impositivo, in linea con gli accordi preso con l'Ue. C'è tempo fino al 31 dicembre


La ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, ha firmato il decreto di proroga della continuità territoriale aerea della Sardegna. Il decreto assicura senza interruzione, nella fase di transizione al nuovo regime impositivo, il servizio pubblico onerato sulle rotte per Roma e Milano e per Alghero e Cagliari, anche da Olbia.

Come previsto dagli accordi con la Commissione europea, il nuovo regime, il cui avvio è stato appunto appena prorogato, dovrà entrare in vigore entro il 31 dicembre 2020.

Per continuità territoriale si intendono gli atrumenti dello Stato atti a garantire il trasporto pubblico verso le zone più complicate da raggiungere o, come nel caso delle isole del territorio italiano, non in continuità con la terraferma. Si applicano quindi tariffe agevolate, partenze costanti e sgravi fiscali, o contributi diretti pubblici, alle aziende private per garantire i servizi anche quando non sono commercialmente conventienti. L'ex compagnia di Stato Tirrenia, ora di proprietà del Gruppo Onorato, riceve ogni anno dallo Stato circa 72 milioni di euro per garantire i collegamenti tra Sardegna, Sicilia e penisola. 

Regimi contributivo-normativi simili si applicano alle regioni più periferiche dell'Unione europea, a cui deve essere garantità una certa continuità territoriale verso le zone centrali del continente.