|
adsp napoli 1
03 ottobre 2022, Aggiornato alle 18,36
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Container, gli spot USA-Ue calano del 40 per cento

La rotta Cina-Regno Unito raggiunge i 7 mila dollari. Una parvenza di normalità? Jensen: "Ma c'è una debolezza di mercato"

(Chris Phutully/Flickr)

Le tariffe spot dei container continuano a diminuire. Sono ancora lontani dai prezzi normali di un mercato normale ma decisamente più bassi dei picchi degli ultimi mesi. La settimana scorsa, per esempio, i tassi di spedizione dalla Cina al Regno Unito sono stati in media di 7 mila dollari per FEU, contro medie superiori ai 10 mila dollari di un anno fa.

Si calmano i prezzi anche sul lato pacifico. L'indice WCI di Drewry sulla West Coast statunitense è sceso a 6,117 dollari per FEU, inferiore del 46 per cento rispetto a un anno fa, mentre quello per il Nord Europa è sceso del 42 per cento arrivando a circa 8 mila dollari. Tornando alla rotta transpacifica, l'indice Shifl prevede per il mese di settembre una media di 4,900 dollari per FEU, che rappresenterebbe un calo del 72 per cento rispetto a settembre 2021, quando era di 17,500 dollari.

«Il ritmo di questo continuo declino indica che il mercato sta tornando a una parvenza di normalità», afferma Shabsie Levy, CEO e fondatore di Shifl. Anche se, dall'altro lato, come osserva l'analista di settore Lars Jensen di Vespucci Maritime, questo ribasso «segnala chiaramente una debolezza del mercato, soprattutto perché tra un mese saremo nel bel mezzo dell'alta stagione prima delle vacanze della settimana d'oro cinese». 

Prima dell'attuale calo le tariffe della costa occidentale degli Stati Uniti erano diminuite solo del 10 per cento in cinque settimane, mentre gli spot del Nord Europa avevano impiegato otto settimane per perdere lo stesso valore.

-
credito immagine in alto