|
Porto di Napoli
20 novembre 2018, Aggiornato alle 17,16
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Armatori

Confitarma, un vademecum sulla cybersecurity

Riuniti i membri delle sezioni Navigazione Oceanica e Tecnica Navale per parlare di accordi commerciali e ambiente


Sicurezza informatica, accordi commerciali che nascono e muoiono, politica ambientale e dialogo associativo. Ricca è stata l'ultima riunione di Confitarma con gli incontri della Commissione Navigazione Oceanica e Tecnica Navale, presiedute rispettivamente da Carlo Cameli e Lorenzo Matacena.

Il Vademecum Cyber Security 
Non c'è una normativa di riferimento nel campo della sicurezza informatica. Pur in presenza di un gran numero di pubblicazioni, non esiste nessuna normativa comune di riferimento e, dall'altro lato, c'è l'esigenza di informare le aziende, di prepararle a riconoscere i rischi e affrontare gli attacchi. Risolvere i bug, prevenire gli errori, fornire alle aziende associate elementi e informazioni utili. Questa la conclusione ha cui è giunto il gruppo di lavoro "Operatività Nave", presieduto da Valeria Novella, che ha realizzato un "Vademecum per la Sicurezza informatica (cyber security) a bordo delle navi mercantili nazionali", predisposto dal gruppo di lavoro ad hoc costituito in Confitarma nel 2017 su iniziativa di Cesare d'Amico. Si ispira ad altre pubblicazioni simili per gli armatori britannici o in istituti come BIMCO. È costituito da una parte approfondita e un opuscolo riassuntivo. È destinato agli uffici delle aziende armatoriali e ai comandanti di navi, coniene indicazioni tecniche, precauzioni utili a prevenire e mitigare i rischi e le minacce di attacchi informatici. 


Le commissioni
All'ordine del giorno della Commissione Navigazione Oceanica le numerose problematiche derivanti dalle politiche commerciali in atto nel mondo che inevitabilmente si ripercuotono sullo shipping a cominciare dagli sviluppi sugli accordi di libero scambio tra Unione europea e Messico, Mercosur, Indonesia, Tunisia, Australia, Cotonou, Singapore, Canada, Vietnam e Cile. Si è anche discusso del dialogo tra Ue e Iran sul trasporto marittimo tenendo presenti le sanzioni degli Stati Uniti verso questo paese, nonché delle misure restrittive degli USA verso la Cina e dell'evoluzione delle sanzioni Ue verso Russia e Corea del Nord. Al termine è stato illustrato il documento dell'ECSA sull'evoluzione della digitalizzazione e dell'automazione nel settore dello shipping.

Nel corso della Commissione Tecnica Navale, Sicurezza e Ambiente, il Vice Presidente Dario Bocchetti ha illustrato quanto emerso dall'ultimo MEPC 72 dell'IMO in materia di emissioni di zolfo per le quali dal 1° gennaio 2020 entrerà in vigore il limite dello 0,5%. Successivamente, i rappresentanti della Società MAN, hanno illustrato i nuovi motori per le navi dual fuel che consentono di passare agevolmente e senza soluzione di continuità dal combustibile gassoso al funzionamento a combustibile liquido (e viceversa), offrendo piena flessibilità del carburante.

La riunione congiunta
Nel pomeriggio, nel corso della riunione congiunta delle due Commissioni, Peter Rasmussen, Capo delle Informazioni Marittime del BIMCO, ha presentato lo "Shipping KPI System", uno strumento globale per la definizione, la misurazione delle performance aziendali e la comunicazione di informazioni sulle prestazioni operative di una nave. L'obiettivo di tale sistema è quello di fornire alle aziende armatoriali una efficace piattaforma di comunicazione sia per tutte le attività operative e di gestione della nave, sia per le comunicazioni con gli stakeholder interni ed esterni.

Tag: confitarma