|
napoli 2
24 luglio 2021, Aggiornato alle 15,43
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Personaggi

Competente e mediatore. Il ricordo del porto di Napoli di Francesco Nerli

Nel giorno del suo compleanno, i sindacati hanno organizzato un incontro-ricordo per l'ex presidente dello scalo partenopeo, figura storica della portualità italiana, scomparso a novembre


Sarebbe stato un buon ministro dei Trasporti, Francesco Nerli, figura storica della portualità italiana, scomparso il 28 novembre dell'anno scorso. Antonio Bassolino, sindaco di Napoli quando Nerli presiedeva l'autorità portuale di Napoli, ne ha sottolineato in questi termini la sua statura. Uomo di competenza e di mediazione, come hanno ammesso un po' tutti nel corso di un incontro-ricordo organizzato dai sindacati, tenutosi oggi su piazzale Pisacane del porto di Napoli, sede dell'Adsp e della Capitaneria di porto, nel giorno del suo compleanno.

«Chi lo ha conosciuto sa bene che è stato un parlamentare autorevole, dove ha saputo fare la sua parte nell'interesse di un settore strategico come la portualità», ha detto Bassolino, il quale ha aperto gli interventi – dopo i saluti del presidente dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale, Pietro Spirito che ha ricordato che è stato avviato l'iter "non certo breve" per cambiare il nome di piazzale Pisacane in piazzale Francesco Nerli. Tra gli interventi a seguire quelli del presidente di Magazzini Generali, Erik Klingenberg; di Nino Criscuolo, membro del Comitato di gestione; dell'ex deputato della Camera, Michele Giardiello e, a nome dei dipendenti dell'Adsp, di Marta Spisto. Promotrice ed organizzatrice dell'evento è stata Vita Convertino, della segreteria regionale della Filt-Cgil, insieme a Gennaro Imperato, coordinatore regionale porti Fit-Cisl Campania; Giuseppe Tamburro, coordinatore regionale porti Uiltrasporti, oltre alle segreterie regionali di Cgil Cisl e Uil. Hanno partecipato, tra gli altri, Pasquale Puopolo, vicepresidente di Culp; il primo presidente dell'Autorità portuale, Francesco Lauro; l'ex segretario generale, Emilio Squillante; il segretario generale della Camera del Lavoro Cgil Napoli, Federico Libertino il quale, ai tempi della presidenza Nerli, era in consiglio direttivo dell'ente porto in rappresentanza del sindacato.

È stato molto sentito l'incontro voluto dai sindacati. Nonostante una temperatura ed un vento molto freddo e sostenuto, la partecipazione è stata notevole. E ha fatto sicuramente piacere la presenza di tanti dipendenti, ormai in pensione: un segnale forte di appartenenza a una generazione di uomini e donne attaccati ancora a valori forti e a uomini come Francesco Nerli che tanto hanno dato alla portualità e ai sentimenti umani.

Tag: napoli