|
adsp napoli 1
31 marzo 2023, Aggiornato alle 14,48
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Cold ironing e flotta, Confitarma va al Cnel

Al Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro l'associazione fa il punto sulle istanze dell'armamento italiano

Mario Mattioli, presidente di Confitarma

Il presidente di Confitarma, Mario Mattioli, è intervenuto lunedì scorso a un incontro voluto da Tiziano Treu, presidente del Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro (Cnel) con i vertici delle organizzazioni del settore a proposito dell'iter di attuazione del PNRR, con specifico riferimento alla transizione energetica.

Nel corso del suo intervento Mattioli, con riferimento alle risorse stanziate dal Fondo complementare per l'elettrificazione delle banchine, ha evidenziato la necessità, nei mesi e anni a venire, non solo di dare certezza alla realizzazione degli interventi nei tempi previsti dal PNRR ma anche di assicurare che l'energia fornita da terra alle nave tramite il cosiddetto "cold ironing" sia competitiva sia sotto il profilo del prezzo che di quello ambientale. È essenziale, ha detto Mattioli, che il costo degli investimenti realizzati grazie ai fondi del PNRR, non gravi su quello del servizio e che si introducano, se necessario, incentivi per ridurre il gap del prezzo dell'energia fornita alle navi e non penalizzare allo stesso tempo i porti italiani.

Relativamente, invece, al Fondo per il rinnovo della flotta, Mattioli, oltre ad aver ribadito che il mancato impegno di tutte le risorse stanziate dal DL 59 del 2021 non dipende dal poco interesse degli armatori bensì dalle rigidità e dai vincoli del decreto di attuazione, ha chiesto al Cnel di sostenere con il governo e il ministero competente la necessità di modificare questa rigida impostazione aprendo il bando a tutte le imprese armatoriali nazionali, a prescindere dai porti scalati e dalla tipologia di naviglio.

L'evento è stato l'occasione per esprimere, a nome di Confitarma, l'apprezzamento per l'accordo siglato tra il ministro per le Riforme istituzionali e la Semplificazione normativa,  Maria Elisabetta Alberti Casellati, e il presidente Treu in relazione alla revisione e semplificazione delle norme e procedure in campo economico e sociale. Un tema tra le priorità di Confitarma che da tempo ha pronto un progetto di riforma del Codice della Navigazione e dell'ordinamento correlato, per molti aspetti a costo zero per l'erario, elaborato - ormai oltre dieci anni fa - da una commissione interna e costantemente aggiornato, da ultimo dal Gruppo Giovani Armatori di Confitarma.