|
napoli 2
28 luglio 2021, Aggiornato alle 14,43
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Civitavecchia, si chiude il contenzioso con Grandi Lavori Fincosit

A fronte di una richiesta di 50 milioni per i ritardi, la capogruppo delle imprese che hanno lavorato alle darsene Traghetti e Servizi hanno ottenuto 140 mila euro

La darsena Traghetti di Civitavecchia

Si conclude il contenzioso tra l'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centro-Settentrionale e la Grandi Lavori Fincosit per la realizzazione del primo lotto funzionale delle opere strategiche del porto di Civitavecchia. 

A fronte di una richiesta di risarcimento di quasi cinquanta milioni di euro, formulata per il ritardato collaudo dell'opera, il Tribunale di Roma ha riconosciuto alla capogruppo dell'Associazione Temporanea di Imprese che ha eseguito i lavori per la darsena Traghetti e la darsena Servizi un importo di poco superiore a 140 mila euro. 

La sentenza – la prima di una serie di tre contenziosi milionari promossi da Grandi Lavori Fincosit - «azzera quasi del tutto le pretese», secondo il presidente del sistema portuale di Civitavecchia, Francesco Maria di Majo, visto che costituiscono la gran parte del volume complessivo delle richieste di risarcimento verso l'Autorità portuale della Capitale.

Di conseguenza, sottolinea di Majo, la decisione dei giudici è una buona notizia alla vigilia dell'esame del bilancio di previsione per il 2021, che potrebbe assicurare, tramite una parte dell'avanzo di amministrazione, la copertura contabile e l'approvazione del bilancio, in vista anche delle risorse statali a compensazione della crisi economica, fondo che il governo intende incrementare nel 2021, nella prossima legge di bilancio, da 5 a ben 68 milioni di euro.

-
credito immagine in alto