|
napoli 2
23 settembre 2019, Aggiornato alle 18,06
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Eventi

Città portuali, Livorno entra nei port center

Firmata la  Chartre des missions tra l'Autorità e l'Association Internationale Villes et Ports


Da oggi Livorno entra a far parte della rete internazionale dei port center. Nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia, il presidente dell'Autorità portuale Giuliano Gallanti (foto al centro), e il general manager dell'Association Internationale Villes et Ports (Aivp), Olivier Lemaire (a destra), hanno firmato la Chartre des missions d'un Port Center, documento che certifica l'inserimento nel centro espositivo e didattico del porto di Livorno nella rete dei port center.
 
Il porto center di Livorno 
Spiegare come un porto funzioni, progettarne l'immagine, promuoverne le operazioni portuali, le professioni e i mestieri, renderlo accessibile, creare una comunità portuale consapevole dell'importanza economica di uno scalo portuale all'interno di un contesto regionale, condividere le esperienze. Sono queste le principali finalità della charte.
La gara per la realizzazione del polo museale labronico, che sorgerà in uno dei luoghi simbolo della cultura livornese, la Fortezza Vecchia, è stata appena bandita. Ci vorranno due mesi per l'aggiudicazione. A fine luglio partiranno i lavori. Sarà finanziato dalla Provincia di Livorno per 80mila euro, attraverso il programma europeo Italia-Francia Marittimo 2007/2013. Con i soldi verranno acquistati un grande schermo multi-touch integrato in un tavolo e uno schermo scorrevole. 
 
Che cos'è l'Aivp 
L'Aivp è un'associazione che affronta i fenomeni inerenti le città portuali. Il problema della convivenza tra l'industria portuale e gli spazi comunali, la promozione di eventi che sensibilizzino i cittadini ad avvicinarsi agli ambienti portuali, e viceversa. Ha sede a Le Havre, in Francia, e conta circa 200 porti associati a una rete fondata sui port center, luoghi per lo più didattici, situati all'interno dei porti, che ospitano musei, esposizioni ed eventi. A novembre terrà la 14esima edizione della conferenza mondiale delle città portuali.
 
I commenti 
Per il presidente Gallanti, l'accordo siglato con l'Aivp «è un riconoscimento importante che testimonia del grande impegno che in questi anni abbiamo profuso nell'integrazione tra porto e città. La carta degli obiettivi non soltanto rafforza il processo di creazione a Livorno di un polo museale e di un luogo fisico di integrazione tra città e porto, ma getta le basi per un'alleanza durevole tra gli scali portuali europei ed extraeuropei».
«La carta internazionale - spiega Lemaire -  diventerà presto il principale veicolo di promozione dei port center e abbraccerà più continenti, andando dall'Italia all'Australia».