|
adsp napoli 1
19 luglio 2024, Aggiornato alle 14,22
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture

Cetena realizzerà un simulatore navale per l'Accademia della Marina

Verrà installato nel 2025 nella nuova sede di Palazzo Tabarca, a Genova. Sarà uno dei più avanzati del Mediterraneo


È stato siglato il contratto tra Cetena, centro per gli studi di tecnica navale del gruppo Fincantieri, e l'Accademia Italiana della Marina Mercantile per la fornitura di un sistema di simulazione navale. Il progetto rappresenta la continuazione della collaborazione tra Cetena e l'Accademia, iniziata da diversi anni, e che ha visto nel 2021 l'inaugurazione di simulatori nella sede di Albaro, in provincia di Genova, dell'Accademia. Il contratto è stato firmato oggi da Massimo Debenedetti, amministratore delegato di Cetena, e Paola Vidotto, direttore generale dell'Accademia Italiana della Marina Mercantile.

Il nuovo simulatore, destinato alla formazione degli equipaggi del personale marittimo, sarà installato a Palazzo Tabarca a Genova, nuova sede dell'Accademia a partire dal 2025, dove saranno installati, su due piani, i nuovi simulatori. L'intero sviluppo del progetto, dal design all'installazione, sarà curato dal team del Cetena specializzato nello sviluppo di soluzioni digitali d'avanguardia e consentirà la realizzazione di uno tra i più complessi e tecnologicamente avanzati sistemi di simulazione nel panorama europeo.

L'impianto sarà costituito da diversi simulatori che potranno essere utilizzati sia per l'addestramento individuale sia per esercitazioni di gruppo, per la formazione delle principali figure professionali di bordo. Sarà possibile simulare la conduzione di diverse unità navali, dalle portacontainer alle ultime navi realizzate per il mondo cruise, permettendo agli allievi di vivere un addestramento immersivo, riproducendo le procedure e le operazioni come a bordo delle unità reali. Oltre alla possibilità di scegliere il tipo di unità navale, il sistema consentirà di selezionare l'area in cui navigare, scegliendo da un database contenente i principali porti italiani digitalizzati per il simulatore. Nello specifico, per le manovre di ingresso e uscita dalle aree portuali sarà possibile replicare in real time le operazioni tra la nave e i rimorchiatori, grazie a postazioni dedicate, in grado di simulare il comportamento reale di questi mezzi.