|
napoli 2
27 settembre 2021, Aggiornato alle 13,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Castellammare, operai Fincantieri chiedono un nuovo bacino

Secondo rinvio del varo di un troncone per via dello stato di agitazione degli operai, i quali chiedono più certezze programmatiche


Un nuovo bacino per varare navi di grandi dimensioni, di ultima generazione. Lo chiedono gli operai Fincantieri di Castellammare di Stabia, in stato di agitazione da qualche giorno per via dell'assenza di una programmazione di lungo periodo dello storico sito navalmeccanico, un'incertezza a cui ha accennato anche il presidente dell'Autorità di sistema portuale della Campania, Andrea Annunziata.

Negli ultimi anni l'azienda ha sempre chiarito che il sito resta strategico. Non potrà costruire, almeno fintanto che non ci sarà un adeguamento infrastrutturale, grandi navi nella loro completezza ma alcune parti sì, da assemblare poi in altri siti italiani di Fincantieri. Intanto, per via dello stop degli operati, è stato rinviato per la seconda volta il varo del troncone di una nave da crociera, che si sarebbe dovuto tenere stamattina ed è in attesa da una settimana.