|
napoli 2
08 marzo 2021, Aggiornato alle 19,40
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

Carnival non si ferma e avvia i lavori per ampliare la grande stazione marittima di Miami

Nel 2022, in coincidenza col debutto di Carnival Celebration, lo storico terminal F potrà ospitare le prossime navi da crociera da 7 mila passeggeri

Un render dell'ampliamento della stazione marittima di Miami, al Terminal F

Nonostante il lockdown delle crociere, non si fermano alcuni piani di investimento del principale gruppo del settore, Carnival Cruise Line, proprietaria tra le altre di Costa Crociere. Sabato a Miami sono stati avviati i lavori di ampliamento dello storico Terminal F, la grande stazione marittima per i crocieristici nel porto quartier generale della compagnia, nel corso di una cerimonia con il sindaco della città, Daniella Levine Cava, e il presidente di Carnival, Christine Duffy.

La struttura si amplierà di altri 470 mila metri quadri di spazi e sarà pronta in coincidenza col debutto della prossima ammiraglia, Carnival Celebration, nave da crociera da 180 mila tonnellate che debutterà nel 2022, all'interno di una serie di eventi per celebrare il cinquantesimo anniversario della crociera inaugurale dell'armatore, che ha iniziato le attività con la nave Mardì Gras proprio a Miami, nel marzo del 1972. Sarà una nave spinta dal gas naturale liquefatto, talmente grande da aver allestito a bordo delle montagne russe. I lavori per la stazione marittima - al costo di circa 170 milioni di dollari - interesseranno anche gli attracchi, permettendo di ospitare le navi da crociera di prossima generazione, che ospiteranno oltre 7 mila passeggeri, circa un migliaio in più rispetto alla generazione attuale. 

«Nonostante la pandemia, la rivoluzione di oggi è un altro esempio della crescita in corso nel porto di Miami, la capitale delle crociere nel mondo, e di come insieme possiamo continuare a prosperare», ha commentato Levine Cava.  Duffy ha parlato di un «terminal ampliato costruito appositamente per Carnival Celebration, che costituirà un'incredibile aggiunta alle strutture esistenti nel nostro più grande porto di imbarco».