|
adsp napoli 1
29 febbraio 2024, Aggiornato alle 17,38
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Personaggi

Carlo Cameli è il nuovo presidente dello Yacht Club Italiano

Il sodalizio sportivo e culturale è stato fondato a Genova nel 1879

Carlo Cameli (Ph: La Stampa)

Il nuovo consiglio direttivo dello Yacht Club Italiano (YCI) ha eletto all'unanimità il genovese Carlo Cameli nel ruolo di presidente per il prossimo quadriennio. Succede nell'incarico a Gerolamo Bianchi. 

Classe 1952, Cameli è socio YCI dal 1965. Legato al mare da sempre sia per lavoro che per diletto. Inizia il suo percorso giovanile con la vela agonistica, FJ, J24, IOR e Dinghy. Attualmente è armatore dell'Hallberg Rassy 45 Blue Indy. Per oltre vent'anni ha ricoperto il ruolo di direttore generale della Fratelli D'Amico S.p.A. Dal 2019 è senior advisor per il settore dello shipping per il fondo d'investimento DEA Capital.   

Oltre alla nomina di Cameli, questi i membri della nuova dirigenza dello YCI:
vice presidenti: Gregorio Gavarone e Nicolò Caffarena;
segretario generale: Raffaello Corradi;
tesoriere: Renato Rovida;
direzione sportiva: Alberto Magnani;
direzione sede nautica: Andrea Ghisalberti;
direzione sede sociale: Luigi Strata;
direzione scuola vela e scuola di mare: Gian Maria Celle;
direzione agonistica: Pietro Seghezza;
direzione rapporti internazionali: Andrea Bianchedi;
direzione cultura e biblioteca: Francesco Foppiano;
direzione attività giovanili: Michele Remagnino;
membri: Riccardo Casale – Jean Dufour.

Fondato a Genova nel 1879, lo Yacht Club Italiano è il più antico club velico d'Italia.