|
napoli 2
15 novembre 2019, Aggiornato alle 12,42
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Politiche marittime

Canoni demaniali e gare Bolkestein, Ucina incontra il ministro Centinaio

Temi sensibili per il settore, ha precisato la presidente Carla Demaria, "che coinvolgono 2.200 addetti"

Da sinistra, Carla Demaria e Gian Marco Centinaio

Ucina Confindustria Nautica ha incontrato nei giorni scorsi il ministro delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio sulle tematiche del turismo nautico. Sono state affrontate, in particolare, le questioni relative ai canoni demaniali (il contenzioso, si ricorda, riguarda l'applicazione retroattiva – a contratti già in corso – dell'aumento fino al 450% dei canoni demaniali fissato dal governo Prodi nel 2006) e alle gare Bolkestein, dalla quali la portualità turistica andrebbe esclusa in quanto la direttiva è destinata alle attività che prevedono erogazione di sevizi, mentre i porti turistici sono infrastrutture permanenti, costruite dai privati e poi devolute al patrimonio dello Stato.
 
L'incontro è stato positivo, riferisce Ucina, ed il ministro ha ricevuto ed esaminato tutta la documentazione tecnica fornita dall'associazione dimostrando attenzione sugli argomenti e assicurando di lavorare sul tema in collaborazione con il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi. "Ringraziamo il ministro Centinaio per la disponibilità e collaborazione su uno dei temi sensibili del settore – ha detto il presidente di Ucina, Carla Demaria –, dobbiamo riparare agli errori dello Stato, altrimenti si rischia di travolgere oltre 2.200 addetti".
 

Tag: nautica - porti - lavoro