|
napoli 2
16 settembre 2021, Aggiornato alle 19,41
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Campania dei porti, gennaio altalenante. Bene i container a Napoli e i rotabili a Salerno

Il traffico complessivo cala del 5,2 per cento rispetto a gennaio 2020

La stazione marittima di Napoli (bvi4092/Flickr)

Tornano a crescere i container a Napoli, dopo tanti mesi di calo, mentre a Salerno il dato è negativo. Situazione ribaltata nei rotabili, dove il primo porto è significativamente in calo mentre il secondo è in crescita. I dati di traffico di gennaio dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale - ovvero Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia – mostrano un andamento altanenante.

Il traffico complessivo dei porti della Campania è stato di 2,5 milioni di tonnellate, segnando un meno 5,2 per cento su gennaio 2020. Crescono gli imbarchi (+4,3%) mentre sono in negativo gli sbarchi (-11,5%).

Container
A Napoli sono stati movimentati circa 54 mila TEU, in crescita del 9,6 per cento. A Salerno sono stati 31 mila TEU, in calo del 6,4 per cento.

Rotabili
235 mila le tonnellate di carico ro-ro, pari al 34,3 per cento in meno, mentre Salerno cresce del 15,3 per cento a 720 mila tonnellate. 

Passeggeri
Il traffico dei passeggeri locali è stato di 105,951 persone, oltre 180 mila in meno, in calo del 64 per cento.

Leggi tutte le statistiche

-
credito immagine in alto