|
napoli 2
06 dicembre 2019, Aggiornato alle 17,29
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Infrastrutture

Campania, 35 milioni per il porto di Castellammare

Governo stanzia fondi per la messa in sicurezza dello stabilimento Fincantieri

Lo stabilimento Fincantieri di Castellammare di Stabia

35 milioni di euro per la messa in sicurezza dell'area portuale di Castellammare di Stabia, ovvero principalmente per lo storico stabilimento di Fincantieri. Li stanzia il governo all'interno del Fondo Sviluppo e Coesione. Un pacchetto di progetti per lo scalo campano e il centro storico di Napoli (90 milioni in 22 interventi in tre municipalità), finanziati in un contratto istituzionale firmato oggi in prefettura a Napoli dal ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, dal ministro per il Sud, Barbara Lezzi, dal vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, e dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Le risorse saranno sbloccate entro luglio, ottenuta la delibera dal Cipe. «È un investimento sul lavoro. Ci sono 35 milioni per il porto che generano altri 70 milioni di investimenti da parte di Fincantieri», ha precisato Lezzi. «La prima tranche di finanziamento - spiega il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio - si sommerà agli ulteriori investimenti di Fincantieri nella città stabiese. Sono azioni sinergiche che delineano un percorso che vogliamo portare avanti e che consentirà, rispettando le norme in materia di sicurezza, allo stabilimento di Fincantieri e al suo indotto di avere commesse e continuità lavorativa».

Messa in sicurezza l'area dello stabilimento navalmeccanico, Fincantieri «è pronta a fare la sua parte con gli investimenti che saranno necessari per la realizzazione di una serie di interventi di potenziamento infrastrutturale del sito di Stabia che porteranno allo sviluppo economico, produttivo, sociale e occupazionale dell'area», ha detto l'amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono. «Siamo estremamente soddisfatti - conclude l'ad - Fincantieri ha già avviato da tempo una serie di iniziative finalizzate alla realizzazione delle condizioni di mantenimento dei livelli occupazionali e di incremento del carico di lavoro dello stabilimento stabiese.