|
napoli
22 febbraio 2019, Aggiornato alle 16,38
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Eventi

Cambiamento climatico e cibo, è l'Italian Excellence Gala di Los Angeles

Il 13 dicembre seconda edizione di un evento organizzato dalla Italy-America Chamber of Commerce West. Quest'anno musicisti e attori assaggeranno la lasagna impossibile

Greystone Mansion

Giovedi, 13 dicembre, la celebre Greystone Mansion di Beverly Hills si prepara ad accogliere la seconda edizione dell'Italian Excellence Gala, evento organizzato dalla Italy-America Chamber of Commerce West (quella che ha contribuito al gemellaggio tra i porti di Napoli e Los Angeles) nel framework della campagna Extraordinary Italian Taste, voluta e promossa dal ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con Assocamerestero.

Greystone Mansion è una residenza costruita nel 1928 a Los Angeles, di proprietà del petroliere Edward Lawrence Doheni. È una tipica scenografia hollywoodiana, ci hanno girato film come Il grande Lebowski, L'uomo ragno, Austin Powers, I Muppets, Guardia del corpo, Charlie's Angeles, X-Men, Batman, Ghostbuster. 

Quest'anno il tema è l'emergenza ambientale e la risposta in chiave sostenibile della cucina italiana. Parteciperanno attori, produttori cinematografici e musicisti della zona e sarà improntato sulla dicotomia tra tradizione e innovazione. Le eccellenze agroalimentari saranno affiancate da proposte futuristiche che reinterpretano la tradizione in chiave sostenibile. Per esempio, c'è la "impossibile lasagna chips", una lasagna con carne creata in laboratorio da fonti vegetali. Nel cocktail, a fianco al Barolo e al Campari ci saranno infusi di erbe e drink molecolari al cucchiaio. La cena sarà curata dallo chef Luciano Pellegrini.

La serata si aprirà con la green carpet experience, seguita da una live performance di videomapping a cura di Imaginarium Creative Studio, composto dall'illustratrice Francesca Pasquinucci e dal professore d'orchestra Davide Giannoni, con la collaborazione con il Future Food Institute, fondato nel 2014 a Bologna. L'esibizione si chiama Akefalos:


Il tempo è scaduto. L'essere umano ha completamente perduto la sua coscienza ambientale, e ha creato una barriera insuperabile tra se stesso e la Natura. Ha dimenticato la sua identità e le sue origini. Vengono disboscate le foreste, e gli oceani "affogano" nelle plastiche. AKEFALOS è uno specchio temporale, è il racconto breve della meraviglia e della fragilità di un mondo sottomarino che in pochi decenni si è ritrovato vittima delle atrocità di una presenza inquinante sempre più potente e affamata di spazio. Così, quella che un tempo era una dimensione sommersa fatta di ARMONIA di forme e suoni, adesso è un luogo claustrofobico popolato da suoni dissonanti ed esseri modificati dalle alterazioni ambientali e destinati alla morte. Non a caso è stato scelto il titolo AKEFALOS, termine greco che significa "senza testa". In musica è un ritmo che inizia con una pausa che cade nel tempo forte della battuta, e per questo viene anche detto "ritmo tetico decapitato 

No Planet B Award
Per l`edizione 2018 seguono le personalità a cui andrà un riconoscimento, distintesi per impegno e talento all'interno dei rispettivi settori di appartenenza:

Eric Garcetti sindaco di Los Angeles
Stefan Siegel CEO Not Just a Label
Michela Secco diretore Global Sales per Waste Management
Giorgio Tavecchio placekicker, National Football League

Al team Imaginarium Creative Studio andrà il riconoscimento per creatività sostenibile conferito dalla Italy-America Chamber of Commerce West e dall'Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles.

Il premio NO PLANET B è una statuetta ispirata all'omonimo manifesto disegnato a pennarello su carta da Francesca Pasquinucci e Davide Giannoni di Imaginarium Creative Studio per FIDU (federazione Italiana Diritti Umani). È realizzata in cartapesta dal giovane scultore siciliano Matteo Raciti ed è offerta dalla Fondazione Carnevale di Viareggio.