|
napoli
22 febbraio 2019, Aggiornato alle 16,38
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat
Logistica

Bureau Veritas collabora al Global Compact delle Nazioni Unite

Sarà il braccio operativo del programma internazionale di promozione della responsabilità d'impresa


Aziende che verificano e selezionano i loro fornitori e subfornitori sulla base delle loro performance di sostenibilità. È in questo scenario che si colloca l'intesa che attribuisce a Bureau Veritas Italia il ruolo di braccio operativo della Fondazione Global Compact Network Italia (GCNI), nata per contribuire allo sviluppo in Italia del Global Compact, programma delle Nazioni Unite per promuovere la responsabilità sociale d'impresa. 

Tra i principali risultati della Fondazione figura la creazione della Piattaforma Ten-P, per sostenere le imprese nella raccolta e condivisione di dati sulla sostenibilità dei loro fornitrici. Bureau Veritas avrà l'incarico di verificare la correttezza e la rispondenza delle informazioni caricate sul portale Ten-P, il quale prevede l'autovalutazione delle aziende con un questionario basato sui dieci principi del Global Compact.   

Al momento, i partner della Piattaforma sono A2A, Edison, Sofidel.

«Questo incarico - commenta Bureau Veritas in una nota - premia l'esperienza e la sensibilità maturata in oltre dieci anni di social audit, finalizzati a monitorare l'affidabilità e la sostenibilità delle catene di fornitura di prestigiosi brand». Bureau Veritas Italia conta 650 dipendenti e un fatturato (2016) di 94 milioni di euro.