|
adsp napoli 1
03 febbraio 2023, Aggiornato alle 13,49
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Brexit, in vigore le nuove norme per i trasporti internazionali

Fino al primo aprile, le autorità britanniche che effettuano controlli stradali sui veicoli non procederanno a comminare sanzioni


La Brexit prevede, con l'inizio del 2023, l'entrata in vigore di diverse modifiche per le norme che regolano i trasporti internazionali nel Regno Unito. A partire da quest'anno, segnala in un comunicato la Fedit (Federazione Italiana Trasportatori), alle imprese stabilite negli Stati membri Ue non è più consentito: effettuare operazioni di cabotaggio quando i veicoli entrano scarichi in territorio britannico (ferma restando la possibilità di effettuare fino a due operazioni di cabotaggio entro i sette giorni successivi a un trasporto internazionale effettuato nel territorio britannico); effettuare trasporti combinati; eseguire traffici triangolari (carico delle merci in territorio britannico e relativo trasporto con destinazione in altro Stato extra Ue) con licenza comunitaria bensì con autorizzazione CEMT.

Fino al primo aprile 2023, le autorità britanniche che effettuano controlli stradali sui veicoli non procederanno a comminare sanzioni nei confronti delle imprese che non dovessero rispettare le disposizioni normative vigenti. Il ministero dei Trasporti britannico, ricorda Fedit, ha comunicato che tutte le novità relative alla legislazione sull'autotrasporto a seguito dell'accordo di cooperazione Ue e Regno Unito siglato il 24.12.2020 ed entrato in vigore il 24.12.2022 sono ora consultabili online.