|
adsp napoli 1
14 giugno 2024, Aggiornato alle 14,44
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Logistica

Bonus assunzioni e 100 euro una tantum, le novità per l'autotrasporto

Con il decreto "Coesione" e quello che riforma il regime fiscale in arrivo una serie di incentivi e vantaggi fiscali per le imprese del settore


Con l'approvazione nei giorni scorsi del decreto legge "Coesione" e del decreto legislativo per la revisione del regime Irpef-Ires, arrivano una serie di novità a vantaggio delle imprese e dei lavoratori del settore dell'autotrasporto. Gli interventi principali riguardano un bonus assunzioni per i giovani e le donne, un bonus per le attività all'interno delle Zone economiche speciali, voucher per spingere l'autoimpiego, incentivi alle imprese che investono nel digitale e nel green, e infine un bonus di 100 euro a gennaio 2025. Fai-Conftrasporto ha sintetizzato, punto per punto, le novità.

Bonus assunzioni giovani e donne - Dal primo luglio 2024 al 31 dicembre 2025 per le assunzioni di giovani under 35 a tempo indeterminato è previsto l'esonero totale dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro entro il limite di 500 euro mensili per un massimo di 24 mesi. Per le lavoratrici svantaggiate, di tutte le età, invece l'esonero totale dal versamento dei contributi previdenziali arriva al nel limite massimo di 650 euro mensili.

Bonus Zes - La norma sostiene lo sviluppo occupazione nella Zes unica nel Mezzogiorno con uno sgravio contributivo del 100% per un massimo di due anni nel limite di 650 euro per ciascun lavoratore assunto per i datori di lavoro di aziende fino a 15 dipendenti.

Autoimpiego - Per spingere l'autoimpiego il governo ha introdotto un voucher fino a 30mila euro per l'acquisto di beni per l'avvio d'attività, 40mila se beni digitali o per risparmio energetico. Approvata anche una misura per contributi a fondo perduto al 65% per una spesa fino a 120mila euro, del 60% fino a 200mila euro. Per il Centro Sud il voucher sale fino a 40 mila euro e il contributo a fondo perduto al 75 per cento per spesa fino a 120 mila euro, al 70 per cento per spesa fino a 200 mila euro.

Incentivi alle imprese che assumono - Decontribuzioni totali per un triennio per un massimo di 800 euro mensili, per le imprese di under 35 nei settori del digitale e della transizione green tra il primo luglio 2024 al 31 dicembre 2025.

Bonus di 100 euro a gennaio 2025 - Il tredicesimo decreto fiscale prevede un bonus da 100 euro nel 2025 per i genitori con reddito da lavoro dipendente complessivo riferito al 2024 entro i 28mila euro con un figlio a carico, anche non sposati.